Week end di denunce per proprietari di cani poco solerti. In questi giorni la Polizia Municipale è intervenuta, nel corso di controlli di routine e riscontrato due diversi episodi che hanno avuto per protagonisti cani abbandonati dai rispettivi proprietari. E’ successo nel quartiere Fuorigrotta, dove è stato trovato un cane incustodito e in condizioni di salute pessime, con evidenti segni di denutrizione e ricoperto di parassiti che gli hanno lesionato diverse parti del corpo. Gli agenti hanno prestato le prime cure all’animale in attesa di rintracciare, attraverso il microchip, la proprietaria, la quale riferiva di averlo affidato ad altra persona di cui non conosceva il nome nè l’indirizzo e recapito telefonico. La donna, che rinunciava alla proprietà del cane, è stata denunciata per abbandono e maltrattamento di animale.
Nel quartiere Soccavo, invece, un cane è stato trovato chiuso e legato all’interno di un’auto, parcheggiata sotto il sole in via Romolo e Remo, senza nemmeno un finestrino abbassato per farlo respirare. L’animale, spaventato e in condizioni fisiche ‘critiche’ è stato immediatamente soccorso dai vigili che, con l’aiuto di alcuni passanti, lo hanno estratto dall’abitacolo. Attraverso il microchip si è riusciti a risalire al proprietario nonostante diverse peripezie. L’uomo,infatti, risultava irreperibile al recapito riportato sul documento di iscrizione all’anagrafe canina. Gli agenti hanno chiamato il secondo numero indicato sul documento al quale ha risposto la ex compagna dell’uomo, che ha preso in affido temporaneo il cane e fornito il numero di telefono del proprietario. L’uomo è stato convocato presso gli uffici di Piazza Giovanni XXIII e deferito all’autorità giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali.