Piera Ventre presenta PALAZZOKIMBO, romanzo finalista al Premio Neri Pozza 2015

“Mia madre è un palazzo di otto piani.
Al suo interno ci sono rampe e rampe di scale. I gradini che conducono agli scantinati non li ho mai percorsi perché, a un certo punto, una porta sbarra il passo e vieta di proseguire oltre.”

Nella prima metà degli anni Settanta, Stella ha un palazzo intero per madre. A Napoli, tutti lo chiamano Palazzokimbo per via dell’enorme insegna pubblicitaria che campeggia sul tetto. Chili e chili di ringhiere, porte blindate, chiavistelli… un clangore di ferro risuona per i suoi otto piani, fino alla cima, una distesa asfaltata e ricoperta di antenne, da cui si scorge tutta la città, compresa la striscia di mare dove si erge la Saint-Gobain, la vetreria proprietaria degli appartamenti in cui vive il personale della fabbrica. Settanta famiglie di operai, come il papà di Stella, e impiegati ed elettricisti che hanno a che fare con silice, ossidi, nitrati e amianto, e rientrano a casa coi vestiti che sopra i baveri sembra vi sia uno spolvero di talco.
Quando non si aggira per Palazzokimbo, Stella trascorre il tempo incantato della sua infanzia con Consiglia, l’amica del cuore coi capelli rossi che le sfiammano lampi sulle spalle, le guance accese e la lingua velenosa.
Nel ventre di Palazzokimbo penetrano, però, anche i fatti di fuori, gli eventi terribili della fine degli anni Settanta: la deindustrializzazione, il rapimento Moro, la strage di Bologna…

Il romanzo di formazione di Piera Ventre: una grande insegna sul tetto, otto piani, la scuola, le amicizie, una famiglia, gli eventi.

Palazzokimbo

(L’opera Kimbo è di Mary Cinque attualmente esposta nella mostra personale “L’illusione di Dedalo” A cura di Massimo Bignardi presso il Centro Luigi Di Sarro, Roma)

Lunedì 26 settembre 2016, ore 18 presso la Libreria Io Ci Sto Via Domenico Cimarosa 20

Conduce Wanda Marasco

pieraventre