Sabato 7 luglio  il colonnato di piazza Plebiscito si è  illuminato di rosso, ed altrettanto ha fatto il Maschio Angioino, per aderire simbolicamente alla manifestazione nazionale contro il razzismo e la discriminazione che colpisce i migranti. L’assessore alla Cultura e al Turismo, Nino Daniele, aveva nei giorni scorsi annunciato la partecipazione del Comune alla giornata di solidarietà nazionale. Palazzo San Giacomo si è infatti unito alle migliaia di associazioni, comitati, scuole, musicisti, giornalisti, scrittori, singoli cittadini che hanno aderito all’appello “Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità”.  L’iniziativa è stata promossa da Libera e Gruppo Abele, Arci, Legambiente, Anpi e dal giornalista Francesco Viviano.