La logica alla base del piano socio-economico varato dalla regione Campania è semplice: “pochi soldi, ma subito”. Parole di Vincenzo De Luca, che informa i cittadini sui tempi dell’erogazione dei bonus previsti per professionisti, imprese, studenti, lavoratori stagionali e pensioni al minimo. Il fronte delicato resta quello della cassa integrazione in deroga: “Abbiamo esaurito circa 80-90mila richieste. Attendiamo i fondi del governo”. Previsti a partire dal 4 maggio – “tavoli con turismo, sport e cultura”.

Per il bonus di 2mila euro per le imprese, ci sono pervenute 122mila domande. Ce ne aspettavamo circa 70mila. Nel frattempo abbiamo avviato i decreti per i finanziamenti alle prime 2479 attività. Da lunedì partiranno tutti gli altri, sperano di esaurirne 10mila al giorno” così il governatore sul problema liquidità per le imprese. Già partiti, inoltre, 564 pagamenti per il bonus di mille euro per i professionisti – con ragionieri e periti agrari ad essere le prime categorie beneficiarie. Finora sono 57mila le richieste pervenute.

Rispettato alla lettera il mantra del “pochi , ma subito”. Già perché le erogazioni, stando a quanto detto da De Luca, per il momento si fermano qui. Le lungaggini burocratiche e la concomitanza di tante richieste da esaurire per i dipendenti della regione, i freni. Per quanto riguarda i lavoratori stagionali – “verrà fatta un’informativa a parte”.

Di seguito tutti i bandi implementati nel piano regionale; il relativo numero di domande – se riportate da De Luca nella diretta facebook – e i tempi di erogazione dei bonus:

  • Bonus pensioni al minimo: 250mila persone toccate dal provvedimento. Mercoledì dovrebbe esserci la firma della convenzione con l’Inps. I bonus riguardano i mesi di maggio e giugno.
  • Bonus extra 2mila euro per famiglie: 65mila domande
  • Bonus da 300 a 500 euro per famiglie con figli sotto i 15 anni: 130mila richieste. Erogazione forse a maggio
  • Bonus (750 euro massimo) per fitto e abitazioni principali: i comuni devono trasmettere gli elenchi entro metà maggio
  • Bonus 250 euro a studenti per acquisto materiale informatico. Disposti 10 milioni di euro totali per questa categoria, tenendo presente che una parte sarà destinata ai fuori sede che in questi mesi hanno dovuto pagare ugualmente l’affitto
  • Bonus servizi socio-assistenziali per persone con lievi disabilità: 98 milioni di euro