Martedì 28 novembre dalle ore 10.30 alle ore 13 all’Istituto Ipseoa “Gioachino Rossini” (via Terracina – ex Capalc), si terrà il convegno “Perché il mare non bagna Bagnoli. Conferenza pubblica sulla bonifica dei fondali” promossa dall’associazione Arci Mare Bagnoli presieduta da Giuseppe Esposito, un importante appuntamento sullo stato attuale e sulle prospettive di rinascita dell’area ex Italsider e in particolare del suo mare e del suo litorale, in tema con il motto dell’associazione “Dalle tradizioni marinare rinasce la nuova Bagnoli”.

Al dibattito di Arci Mare Bagnoli intervengo il Teatro di San Carlo, Autorità Portuale, Invitalia, Cnr, Stazione Dohrn, Asl Na1, Municipalità, scuola e associazioni del territorio

Interverranno Pietro Spirito, presidente dell’Autorità portuale del Tirreno Centrale, Livio Vido, program manager Invitalia, Lucio Musco della Stazione zoologica “Anton Dohrn”, Vincenzo Caputo, direttore centro igiene urbana Asl Na1 Centro, Alba L’Astorina del Cnr Enea, Giuliana D’Avino, dirigente Istituto Rossini, Stefano Breccia dell’Istituto Nautico Napoli, Maria Antonietta Selvaggio, Museo del mare, Guglielmo Santoro, circolo Ilva, Aldo Amoretti, Arci Mare, Diego Civitillo, presidente X Municipalità di Napoli. Modera Ottavio Ragone, caporedattore “La Repubblica Napoli”.

Il sovrintendente Rosanna Purchia, il direttore artistico Paolo Pinamonti e il direttore Marketing e affari istituzionali Emmanuela Spedaliere hanno accettato di gareggiare in una amichevole competizione culinaria con gli alunni e i docenti dell’Istituto alberghiero Rossini di Bagnoli, per il percorso napoletanità tradizione e innovazione.