Passatempo (al Sud) il “catalogo” dedicato a bambini e ragazzi con centinaia di proposte: dal giornalino fai da te alle lezioni di teatro,
dagli animali  ai videogiochi, tutto quello che si può fare a casa.
Nato da un’idea di Raffaella Leveque è stata realizzata una sezione sul sito della Regione Campania chiamato Passatempo, una raccolta di attività, per bambini soprattutto, da fare da casa attraverso la rete.
Tantissime le associazioni, le attività private, gli Enti, e i privati che in questi giorni di emergenza hanno messo a disposizione le loro conoscenze e i loro servizi per aiutare gli italiani e in questo caso i campani a trascorrere queste giornate in famiglia.

L’iniziativa è online da pochi giorni ed ha già raccolto centinaia di nuove
adesioni e migliaia di contatti, offrendo giorni pieni di libri, arte, musica e allegria” la sezione sul sito della Regione Campania creata per far conoscere le attività che bambini e ragazzi dagli 8 ai 15 anni possono fare a casa, da soli o con i genitori, durante questo periodo di emergenza legata al Coronavirus Covid19. Un progetto nato dalla volontà di aiutare le famiglie, ii ragazzi ma anche  i genitori e i nonni, a individuare facilmente e secondo età e interessi  il modo di impegnare le giornate, in sostituzione alle normali attività ricoperte dalla scuola, dallo sport, dalle visite guidate e dalle gite con altre cose che si possono fare in questa dimensione di isolamento.
Diviso per sezioni, Passatempo al Sud propone dallo yoga per bambini alle visite virtuali nei  musei, dai tutorial con gli animali domestici
a quelli di cucina facile. E poi letture, poesie, tanto teatro, movimento creativo, cinema e danza per ragazzi, lezioni di scienze e piccoli esperimenti, ma anche barzellette e indovinelli, consigli per
disegnare, corsi per fumetti, videogiochi gratuiti da scaricare, film e libri. Tra le curiosità per i ragazzi più grandi la piattaforma
gratuita messa a disposizione fino al 30 aprile dalle Arti Grafiche Boccia per realizzare il proprio giornale  (www.ilmiogiornale.it).
Online anche alcuni progetti di formazione, come “Canta,suona e cammina” curato dalla Scabec, che sta continuando a far esercitare i circa 300
ragazzi delle bande musicali delle parrocchie attraverso sezioni su Facebook con i maestri e i tutor e che si esibiranno tutti insieme alla
fine dell’emergenza del coronavirus, con un grande concerto in diretta
web. Partecipano  scuole, associazioni, fondazioni e società regionali, tante compagnie teatrali, musei, case di produzione, realtà sportive,
laboratori artistici, numerose istituzioni e privati che stanno riconvertendo i loro progetti dalle forme di fruizione tradizionali, a forme di contatto e divulgazione attraverso la rete e i social, soprattutto quelli seguiti dai più piccoli e dai giovanissimi. Un enorme database di operatori e di realtà che anche dopo l’emergenza puo’ diventare una piattaforma dedicata alla creatività per i più piccoli. “E’ incredibile la risposta che stiamo avendo ed è un patrimonio che vogliamo assolutamente conservare anche dopo. Abbiamo creato una rete di attività tutte dedicate ai ragazzi, una rete che può essere trasformata in un festival o in una grande convention, una vera e propria esplosione di creatività  quando finalmente torneremo tutti di nuovo a vivere insieme, in collettività” spiega Raffaella Levèque, ideatrice dell’iniziativa realizzata in collaborazione con Gabriele Dandolo, Caterina Piscitelli e Stefania Milano.

Alla mail passatempoalsud@gmail.com si possono inviare le segnalazioni.

La sezione verrà aggiornata il lunedì, il mercoledì e il venerdì.