La quarantena per il Covid 19 ci costringerà tutti nelle case queste festività, ma Pasqua è celebrata in maniera diversa ed originale in tutte le parti del mondo. Anche se queste celebrazioni dovranno essere rimandate alla prossima Pasqua, vale la pena menzionare alcune tra le tantissime, talvolta strane, tradizioni, che hanno luogo nelle diverse parti del mondo.

Filippine: autocrocifissione, rappresentazione tradizionale chiamata Sinakulo

Nelle Filippine il Venerdì Santo viene ricordata la crocifissione di Gesù Cristo. A San Fernando, dopo la processione, tre devoti dopo essersi fatti l’antitetanica si fanno realmente inchiodare a una croce. Durante le processioni, alcuni devoti si autoflagellano e poi si crocifiggono. La domenica, i credenti portano foglie di palma in chiesa per essere benedetti, le stesse foglie che useranno poi per decorare le loro case. La Chiesa cattolica ha tentato di dissuadere i fedeli dal portare avanti questa tradizione.

Corfù: lancio della pentola d’argilla

A Corfù la conclusione della messa pasquale viene celebrata lanciando vasi di terracotta fuori dai balconi. La pratica vuole simboleggiare il disfarsi di beni vecchi e indesiderati. Così ci si sveglia il sabato di Pasqua e tirare vasi, padelle e altre stoviglie dalle finestre, distruggendole a terra. Viene celebrato così l’arrivo della Primavera.

Germania: uova colorate

I tedeschi decorano i loro alberi con uova colorate dando vita a vere e proprie piante pasquali, o Osterstrauch, che riempiono le strade e i giardini di colori per dare il benvenuto alla primavera.

Francia: la super omelette

Una frittata gigantesca per sfamare mille persone: accade nei villaggi di Haux, dove una squadra di chef prepara una omelette gigante, con 5mila uova, 49 chili di pancetta, servita su un piatto largo tre metri.

Slovacchia e Ungheria: rametti di salice

In Ungheria e in Slovacchia, gli uomini inseguono alcune donne che, felici, accettano di farsi colpire bonariamente con rametti di salice decoratiLa leggenda vuole che il salice, è il primo albero a sbocciare in primavera, riuscendo a trasmettere fertilità alle donne.

Svezia: Halloween primaverile

Pasqua è l’Halloween primaverile in Svezia: i bambini si vestono da påskkärringar (streghe di Pasqua), dipingendosi il volto, trasportano una scopa e vanno a bussare alle porte dei vicini per riempire il loro sacchetto di caramelle e cioccolato, un po’ come fanno i bambini nordamericani per Halloween. A Pasqua, gli svedesi decorano le loro case con rami di salice o di betulla e mangiano uno smörgåsbord, una specie di buffet composto da vari piatti come aringa, salmone, patate, uova, polpette, salsicce.

Masatepe, Nicaragua: il tradimento di Giuda

La rappresentazione del tradimento di Giuda nei confronti di Gesù, ha luogo in Nicaragua: alcuni volontari di questa cittadina, Masatepe, si travestono da Giuda appunto, per poi essere  cercati, inseguiti e incatenati durante la cosiddetta Busqueda di Giuda.

Siviglia, Spagna: gli incappucciati

In molte città della Spagna e specialmente in Andalusia, le confraternite organizzano processioni e rappresentazioni teatrali che fanno rivivere le stazioni della Via Crucis di Cristo. I partecipanti indossano abiti penitenziali, cappe a punta e nascondono il viso dietro una maschera. Normalmente si tratta di eventi grandiosi e solenni, che richiamano moltissimi visitatori. La festa più celebre è quella della Semana Santa di Siviglia dove troviamo una processione con 52 differenti confraternite religiose sfilano per le strade rappresentando la crocefissione, accompagnati da bande e ceri, attorniate da statue barocche che illustrano la storia di Pasqua.

Bulgaria: la battaglia delle uova

Una battaglia delle uova, vince chi riesce ad arrivare a fine gioco con un uovo intatto. La credenza vuole che il vincitore sarà il membro della famiglia con più successo nell’anno a venire. Stesso paese, differente tradizione: la donna più anziana della famiglia rompe in faccia ai bambini il primo uovo dipinto di rosso, per portargli salute e forza fisica.

Bermuda: l’aquilone a forma di croce

Nel periodo in cui il bellissimo arcipelago delle Bermuda è stato colonizzato, un insegnante dell’esercito Britannico aveva difficoltà a spiegare ai suoi alunni l’ascensione di Cristo in Paradiso. Così realizzò un aquilone a forma di croce. Da allora, il Venerdì Santo, ognuno costruisce il proprio aquilone. Il piatto forte sono le torte di merluzzo e pane caldo dalla forma tonda.

Finlandia: i falò contro gli spiriti maligni

I finlandesi credono che gli spiriti maligni vaghino liberamente il sabato prima di Pasqua, per questo durante la giornata accendono grandi falò e si vestono da streghe per esorcizzare questi demoni, la domenica invece i bambini vanno alla ricerca delle uova di cioccolato che i genitori e i membri della famiglia hanno nascosto in giro per la casa.