In occasione della mostra Picasso e Napoli: Parade (fino al 10 luglio 2017), il Museo e Real Bosco di Capodimonte organizza un programma di eventi che approfondiranno temi ed aspetti del rapporto di Picasso con la musica e il teatro.

Eccoli nel dettaglio: 

sabato 10 giugno 2017, ore 14.30, 16.00, 17.30

Apparizioni di Valeria Apicella 

… in una cartolina, in un fotomontaggio, tra un viaggio e il suo ricordo visuale. … in un impeto di libertà. Io sono Picasso. Tu sei Picasso… (Valeria Apicella) 

Apparizioni è una installazione coreografica, creata e interpretata appositamente per Parade dall’artista Valeria Apicella che si sviluppa in tre tempi: da un’immagine miniatura del paesaggio, una cartolina, la riflessione viaggia attraverso personaggi di un circo immaginario, come uno schizzo bianco e nero disegnato dal corpo, e da esso fuoriesce e si sospende in un video. La presenza corporea indaga l’istante di quel che fu l’ispirazione e l’indefinibile essenza di Parade: un impeto di libertà.  Apparizioni è una torsione del corpo d’un danzatore sul corpo stesso dell’opera di Picasso. In tre tempi, la presenza corporea si disarticola e si ricompone, e indaga l’istante di quel che fu l’ispirazione e l’indefinibile essenza di Parade.

Questi gli elementi:

– le cartoline

Nel “voyage en Italie”, Picasso e Cocteau si scambianno cartoline e collages cristalizzando in esse la loro esperienza d’un frammento di paesaggio. La serie di 6 cartoline di Napoli realizzata per la performance rievoca l’esperienza del viaggio e la necessità di fermarlo in un immagine miniatura. Il rapporto su scala tra l’immensità di Parade e queste immagine é un filo rosso che percorre la poetica segreta del sipario. 

-le maschere

Nel balletto Parade, ci sono tra i personaggi due figure che indossonno costumi integrali, creato da Picasso, che hanno la funzione di manager dei numeri: attirano la folla dei spettatori. Maschere di carta offerte al pubblico di Apparizioni invitano a participare alla performance stessa. Come une nuovo manager, lo spettatore diventa parte integrante di questo teatro. Vive anche un’esperienza di inquadramento dello sguardo e d’isolamento acustica, di fronte alla tela ed all’interno della grande Sala da ballo di Capodimonte.

-la performance

Come in un circo, la performance è composta da 7 numeri:

  1. L’acrobata
  2. Il cavallo
  3. Il balletto russo
  4. La scimmia
  5. La ragazza e la nave
  6. La ballerina / Per Olga
  7. Finale / Sospensione

-il video

I corpi naturalisti di Parade formano una parentesi nell’opera di Picasso di questo periodo, tra l’astrazione del cubismo e quella di dipinti come L’Acrobata. È un’astrazione corporea che rinasce in un breve video alla fine d’Apparizioni, una linea singolare e luminosa come il gesto di un pittore.

Il montaggio sonoro è di Cyril Béghin, il concept luci di Cesare Accetta, i costumi di Valeria Apicella, la creazione del dipinto corporeo di Daniela Salernitano, la creazione delle maschere di  Valerio Matiacci, Giulia Nappi, Francesco Arena del corso “graphic design” (Accademia delle Belle Arti di Napoli), la creazione del video e  delle cartoline postali Valeria Apicella e Cyril Béghin, le riprese video di sala di Enrico Borelli. Si ringrazia Charlène Micalef, Paolo Senese, Antonio Amoroso, Accademia delle Belle Arti di Napoli, Ivana Gaeta. La performance è prodotta da cie 3.14 con il sostegno del Museo e Real Bosco di Capodimonte, dell’Ex-Asilo Filangieri e di Consultrading.

durata 30 minuti

costo: ingresso mostra Picasso e Napoli: Parade 10 euro

Picasso e Napoli: Parade – le performance

giovedì 8 e venerdì 9 giugno 2017, ore 17.30

Oltre Parade di Rosalba Quindici

sabato 10 giugno 2017, ore ore 14.30, 16.00, 17.30

Apparizioni di Valeria Apicella

per maggiori informazioni www.museocapodimonte.beniculturali.it