Con “Sinfonie in Sal Maggiore… Reloaded” parte la Stagione dello storico teatro del Vomero.

Una ipotetica nave che salpa alla volta di Ellis Island, il porto di  New York: è questa la scena che il pubblico vive in questo viaggio musicale verso gli States, con le gag degli ospiti a bordo e dell’equipaggio, ma soprattutto con la splendida voce di Sal Da Vinci ed un orchestra di circa 27 elementi diretti dal Maestro Adriano Pennino, che ha anche riarrangiato i brani interpretati da Sal.

Con grande coraggio, e alla fine si scoprirà perchè, il “cantante di nave da crociera” inizia il suo show con canzoni del suo repertorio eseguiti al ritmo di Salsa e Tango, e interpretando i classici della grande canzone napoletana e italiana. “Luna Rossa”, “Caruso“, sono i pezzi in cui Sal si confronta con i grandi del passato; e quando iniziano le prime note di “Un amore così grande” dell’impareggiabile Claudio Villa, il timore del paragone passa: il suo stile, la sua cifra interpretativa e la passione per l’arte canora superano l’ostacolo; la voglia è tanta di dimostrare prima a se stesso, poi ai suoi fans, di essere ritornato alla grande dopo un periodo di assenza dalle scene.

Le incursioni dei “compagni di viaggio” fanno tirare il fiato al “cantante di bordo”: il Comandante (Gianni Parisi), il marinaio (Francesco Da Vinci), i passeggeri (Floriana De Marino e Ciro Villano) ed i clandestini/ballerini (Patrick King e Sarah Grether) irrompono simpaticamente sul ponte della nave con divertenti ed intelligenti scenette che strappano risate ed applausi al pubblico, che finalmente assiste ad un grande spettacolo di musica e varietà.

Infatti ascoltare dal vivo una grande orchestra restituisce quelle emozioni che solo prima dell’era digitale si potevano provare in teatro. E’ da sottolineare ed apprezzare la folle scelta di produrre uno spettacolo oggi, senza avvalersi della moderna tecnologia per ridurre i costi, e di vivere il sogno di portare tanti musicisti sul palco e dare vita ad uno spettacolo “vero ed umano”. La scelta dei brani fatta dai due autori dello show, lo stesso Da Vinci e Ciro Villano, è eccellente per questo viaggio nell’Oceano musicale: “L’immensità” di Don Backy, “Vent’anni” di Massimo Ranieri, “Il mondo” di Jimmy Fontana, i medley delle canzoni più belle di Renato Carosone, Lucio Battisti e Pino Daniele entusiasmano il pubblico che le intona insieme a Sal.

La parte più intensa dello spettacolo credo sia, anzi senza ombra di dubbio, quando partono le note di uno dei suoi brani più famosi e belli, “Vera“, ed inizia ad interpretarla con il marinaio, suo figlio Francesco: è la prova che la famiglia Da Vinci ha nel proprio DNA la musica, la grande melodia. Francesco Da Vinci conferma di essere un grande talento, ed è una vera gioia vederlo duettare con il padre. Dopo circa due ore e mezza, la “nave” giunge alla meta, una traversata meravigliosa nella grande melodia, con uno sfinito Sal che finalmente si libera di un peso: dopo i dovuti ringraziamenti a tutti, confessa di aver temuto per la sua carriera a causa di un grave problema alle corde vocali, brillantemente superato come si evince dalla lunga e perfetta performance. Spettacolo da vedere!!!

 

Raffaele Cofano

Sinfonie in Sal Maggiore … Reloaded

al Teatro Diana fino al 28 ottobre

Via Luca Giordano 64

Info: 081 5567527 – 081 5784978