Il progetto, nato da un’idea di Maria Sorvino, si avvale di un corpo docente composto da eccellenze dell’ambito medico-oncologico  ed estetico ed  ha come obiettivo la formazione di personale professionalmente preparato all’esecuzione di trattamenti estetici e di make-up su utenti in terapia onco-ematologica, ed è orientato al prendersi cura contemporaneamente dell’aspetto estetico come di quello psico-emotivo

Come sottolinea Valeria Rotoli, Presidente di AIL Napoli, “È tristemente nota la condizione fisica e psicologica del paziente che si sottopone a chemioterapia, degli effetti collaterali che sfaldano le unghie, seccano e desquamano la pelle e di tante altre reazioni tristi e sgradevoli che portano il paziente chemioterapico a non riconoscersi più e a versare in uno stato che spesso è di debolezza sia fisica che psicologica; conosciamo bene la frustrante e dolorosa sensazione che provano le donne alla perdita dei capelli e delle sopracciglia; il loro sentirsi “brutte” e inadeguate, come se fossero sfiorite in un batter d’occhio. Pensando a loro abbiamo ideato questo corso”.

Realizzato in partnership con l’Accademia di formazione Liliana Paduano il corso di aggiornamento multidisciplinare è rivolto a visagiste/i, truccatori/truccatrici, estetiste/i e titolari di centri estetici, e nasce dall’esigenza di affiancare trattamenti di bellezza e benessere alle terapie mediche. A fine corso i discenti riceveranno un attestato con certificazione di AIL Nazionale.

AIL – Associazione Italiana contro le leucemie, Linfomi e Mieloma è orgogliosa di presentare Sweet Care – il primo corso di estetica e visagismo in ambito onco-ematologico di tutto il Sud-Italia in partnership con Accademia Liliana Paduano.