Martedì 8 ottobre 2019, alle ore 18:00, presso la galleria Interno A14 – Palazzo Serra di Cassano (via Monte di Dio, 14 – Napoli), si terrà la presentazione del libro di Giacomo Garzya L’amore come il vento (Iuppiter Edizioni). Insieme all’autore interverranno la docente Anna Esposito e il giornalista Espedito Pistone.

Ci sono parole che catturano, colpiscono e non si sa se siano un pugno nello stomaco o una carezza all’anima…(Emanuela D’Amelio).

Per l’autore il tempo interno rimane custodito nel presente vivo e costante della mente: potere della memoria, archivio della memoria, condivisione rappresentano le uniche sponde di spazio senza tempo, in cui passato e presente si coniugano nel «niente è morto» (Silvana Lucariello).

Garzya è come se scattasse fotogrammi al suo vedersi vivere, e al suo veder viver, come homo patiens, quasi uno sdoppiamento che lo aiuta a vivere, che lo tira fuori dall’insostenibile (Eugenio Mazzarella).

Garzya è come un viandante: si racconta, si dà un senso in un viaggio che diventa metafora del tempo. È un tempo che si raccoglie tra gli scogli della memoria che recita le parole con le quali recupera il senso e il perduto (Aurora Cacopardo).

Le poesie di Garzya rilevano l’esperienza di un severo disincanto dinanzi al senso della vita, ma sono anche un attraversamento incessante del pensiero in piena libertà, tra alti e bassi, tra slanci e silenzi (Maria Rosaria Compagnone).

 L’autore

Giacomo Garzya, classe 1952, poeta e fotografo napoletano, docente di materie letterarie e già borsista dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici. Ha pubblicato tredici libri di poesie: Solaria (M. D’Auria Editore, 1998), Maree (M. D’Auria Editore, 2001), Passato e Presente (Arte Tipografica Editrice, 2002); Il mare di dentro (M. D’Auria Editore, 2005), Pensare è non pensare (Bibliopolis, 2009), Il viaggio della vita (M. D’Auria Editore, 2010), Poesie (M. D’Auria Editore, 2011), L’amour et le violon (M. D’Auria Editore, 2012), Un anno (M. D’Auria Editore, 2013), Campania felix (M. D’Auria Editore, 2014), Una specchiera (M. D’Auria Editore, 2015), Pettirosso (M. D’Auria Editore, 2015), I sassi parlano (Iuppiter Edizioni, 2016). Ha pubblicato saggi storici e libri fotografici tra i quali si ricordano Colori di Procida (Arte Tipografica Editrice, 2002) e La mia Napoli (Arte Tipografica Editrice, 2014).