VOTO 10: alla prima storica vittoria del CROTONE in Serie A; dopo averla sfiorata nel turno infrasettimanale a Firenze gli uomini di Nicola hanno sconfitto 2-0 l’ottimo Chievo di questo avvio di stagione. Che il campionato dei calabresi sia iniziato ora?

VOTO 9: al fantastico rientro da titolare di DANIELE DESSENA, 338 giorni dopo la rottura di tibia e perone a causa di un intervento killer da parte del difensore bresciano Coly, lo scorso anno nel torneo di Serie B. Un anno di lacrime, duro lavoro e tante sofferenze: nel posticipo di lunedì sera doppietta del centrocampista che ha consentito al Cagliari di battere il Palermo e conquistare altri tre punti. Bentornato!

VOTO 8: alla sfrenata corsa dell’ATALANTA che non conosce più freni; battuto anche il Genoa con un perentorio 3-0 nell’anticipo delle 12:30 di Domenica. La squadra del Gasp si porta a 19 punti, un solo punto in meno del Napoli, con vista sull’Europa. A Bergamo si comincia a sognare…

VOTO 7: alla freddezza, al cinismo ed alla straordinaria capacità di essere decisivo da parte di quel fuoriclasse che risponde al nome di GONZALO HIGUAIN, capace di castigare la sua ex squadra nell’unica disattenzione nel big-match di sabato sera. Gara in chiaroscuro per il Pipita che però colpisce con un sinistro di bellezza clamorosa.

VOTO 6: di incoraggiamento all’EMPOLI di Martusciello che ormai ha dimenticato la via del gol ma ha mostrato dei miglioramenti e dei margini di ripresa nella gara interna con la Roma. Prendono un punto i toscani, magari se lì davanti cominciano a segnare…

VOTO 5: alla ghiotta occasione gettata dalla ROMA ad Empoli; i giallorossi potevano allontanare le rivali approfittando anche e soprattutto della sconfitta del Napoli a Torino. Spreco.

VOTO 4: alla colossale ingenuità di un calciatore esperto e navigato come DANIELE GASTALDELLO in occasione dell’anticipo Bologna-Fiorentina di sabato pomeriggio. Il centrale difensivo felsineo si è fatto espellere per fallo da ultimo uomo quando aveva la possibilità di scegliere soluzioni migliori; il regolamento infatti prevede la non espulsione qualora il calciatore intervenga fallosamente ma nell’intento di cercare la palla e non come ha fatto Gastaldello con una trattenuta plateale. Bologna in 10 e rigore-vittoria per i viola: peggio di così…

VOTO 3: all’andamento davvero fallimentare del PALERMO di ROBERTO DE ZERBI; le idee del giovane mister sono innovative, propositive, apprezzabili, ma i punti latitano e le sconfitte cominciano ad essere troppe. Sembra che il tecnico stia cercando ancora la migliore formazione, stranamente Zamparini ha confermato piena fiducia in lui…

VOTO 2: alla pazzesca notte firmata FAOUZI GHOULAM, autore di uno svarione come quelli che si vedono fare dai ragazzini sui campetti sabbiosi alle scuole calcio. Il suo errore, seguito da un altro intervento poco efficace ed elegante che ha favorito il 2-1 di Higuain, ha letteralmente regalato l’incontro ad una Juve che non aveva fatto nulla di trascendentale per meritare la vittoria su un positivo Napoli.

VOTO 1: alla breve e negativa parentesi alla guida dell’Inter da parte di FRANCK DE BOER, esonerato dalla dirigenza nerazzurra dopo la sconfitta di domenica sera contro la Sampdoria. L’olandese lascia Appiano Gentile con la squadra al 12°posto e 5 sconfitte su 11 gare!

VOTO 0: all’IDIOZIA, l’IMBECILLITA’ ed alla SCARSA PERSONALITA’ di tante persone, troppe persone. Capita che uno stadio intero discrimini il popolo della squadra avversaria, beffeggiandolo e disprezzandolo con i peggiori epiteti. Ovviamente ci riferiamo agli occupanti dello Juventus Stadium intenti ad augurarsi l’eruzione del Vesuvio: peccato che la metà di questi sostenitori erano provenienti dalla Campania. Pazzesco!

A proposito dell'autore

Marco Silva

Post correlati