Un rogo, di probabile origine dolosa, è stato appiccato in una discarica abusiva di Capaccio-Paestum. All’interno del sito erano stipate tonnellate di rifiuti speciali pericolosi. Le fiamme sono divampate ieri sera poco dopo le 22 sulla collina di Capaccio, in località Cesarone, provocando un disastro ambientale. Nell’area erano presenti grandi quantitativi di eternit ma anche pneumatici e materiali ferrosi oltre a fusti in plastica che contenevano materiale non identificato.
Ed ancora erano stipate vecchie autovetture, scarti di lavori edili, elettrodomestici e altro materiale. L’incendio è divampato in maniera violenta, complice anche il vento che ha portato lungo tutto il fronte collinare le fiamme. Tant’è che per precauzione sono state evacuate alcune famiglie mentre un’autovettura parcheggiata nelle vicinanze è addirittura esplosa dopo essere stata avvolta dalle fiamme. I vigili del fuoco sono stati costretti a lavorare tutta la notte per domare l’incendio. Il sito era stato sequestrato dalla Procura e dal 2007, nei confronti dei proprietari dell’area, era stata predisposta un’ordinanza di sgombero e ripristino dei luoghi.

A proposito dell'autore

redazione

Post correlati