Scatta da questa notte l’ora legale. Lancette spostate avanti quindi di un’ora dalle 02:00 alle 03:00, con un’ora di sonno in meno, ma una di luce in più, per utilizzare al meglio le ore di luce che sono più abbondanti nella stagione primaverile ed estiva. 

Ci vorrà comunque qualche giorno per abituarsi, ma ci guadagneranno le nostre tasche. Questa “staffetta”, che si ripete ormai regolarmente in Italia dal 1981, consente un risparmio di consumi di energia elettrica pari a 556,7 milioni di kilowattora. In termini di costi, secondo la stima di Terna, il risparmio sarà di circa 92,6 milioni di euro.

Per tornare all’ora solare, dovremo aspettare la notte tra sabato 30 e domenica 31 ottobre.