Come di consuetudine Medea art a cicli propone siti archeologici della
Campania noti ma poco conosciuti.
Questo mese, e nell’occasione di #LADOMENICAALMUSEO iniziativa grazie
alla quale l’ingresso in tutti i musei, siti statali è libero, vi
condurremo ad OPLONTI PIU’FAMOSA COME LA VLLA DI POPPEA A STABIA, A
VILLA SAN MARCO E VILLA ARIANNA.

Villa forse appartenuta a POPPEA SABINA, seconda moglie dell’imperatore
Nerone, fu ritrovata a OPLONTI, nell’antichità, quartiere suburbano di
Pompei distrutto dall’eruzione del 79 d.C..
Grandiosa per dimensioni, qualità degli affreschi e adorna di numerose
sculture in marmo, venne ampliata in età claudia.
L’attribuzione a Poppea si deve.. rinvenimento di un’iscrizione dipinta
su di un’anfora, indirizzata a Secundus, liberto di Poppea. In ogni caso
essa doveva appartenere al ricco patrimonio della famiglia imperiale
che, come molti esponenti del patriziato romano prediligeva la costa
campana, famosa per la salubrità del clima e lungo la quale amava
edificare sontuose ville residenziali.Di notevole pregio, e direi
bellezza architettonica, la decorazione pittorica, con finte porte e
colonne, è correlata all’architettura reale, creando così giochi
prospettici, corrispondenze tra reale ed immaginario. Numerosi e di
grande qualità i particolari delle decorazioni pittoriche, costyituiti
da maschere, cesti di frutta e addirittura a dolci come la presunta
“cassata” posto su di un tavolino…

STABIAE ,VILLA SAN MARCO E VILLA ARIANNA
Stabiae è l’antico nome latino della città di Castellammare di Stabia,
cittadina collocata tra Pompei e Sorrento. Grazie alla sua posizione
geografica e al suo clima particolarmente mite, il suo territorio è
stato frequentato sin dal VII secolo a.C., l’importante materiale
rinvenuto nella vasta necropoli, scoperta in Via Madonna delle graziew,
rivela l’importante ruolo commerciale svolto da questa città.
VILLA SAN MARCO E VILLA ARIANNA SORSERO SULLA COLLINA DEL VARANO,
concepite come VILLE D’OTIUM, prevalentemente a fini residenziali,
con vasti quartieri abitativi, strutture termali, portici e ninfei
splendidamente decorati.
Entrambe di grandissime dimensioni, si pensi, che, solo villa Arianna
occupa 2.500 mq., di pianta complessa. articolata in quattro nuclei
essenziali: atrio e ambienti circostanti, ambienti di servizio e
termali, triclinio estivo, una lunga galleria, inoltre sottopassava gli
ambienti residenziali per giungere alla parte rustica, dove vi era
l’accesso alla villa dal pianoro di Varano…

PARTENZA DA PIAZZA CARITA’ ORE 9.30
COLAZIONE A SCELTA SEDUTI AI TAVOLI
PARTENZA 9.45 CON IL NOSTRO “ARCHEOBUS”.
SIN DALLA PARTENZA SARETE ACCOMPAGNATI DA UN NOSTRO PROFESSIONISTA CHE
VI CONDURRA’ IN UN “VIAGGIO” A RITROSO NEL TEMPO…
RIENTRO ALLE 14.00/14.30

PRENOTAZIONI OBBLIGATORIE
AI NUMERI 3404778572/3451513951

info@medeart.it
www.medeart.eu