Casa in affitto: le idee per personalizzarla

Quando ci si trasferisce in una nuova casa in affitto non si ha molto margine di azione per apportare importanti cambiamenti. Per ovviare a questo limite, ci sono dei modi per rendere comunque la casa accogliente e soprattutto per personalizzarla.
Basterà infatti curare alcuni particolari e usare per esempio dei mobili componibili per ottenere ambienti molto accattivanti, giocando anche con i colori.

Sfruttare al massimo gli spazi
Un ambiente dove i mobili componibili sono un vero portento è di certo la cucina.
Si adattano infatti a qualsiasi spazio, specie se si gioca incastrando fra loro più moduli.
Per gli spazi piccoli per esempio il bianco è un colore che estende la percezione dell’ambiente.
Se il soffitto è alto sfruttate lo spazio che si trova al di sopra dei pensili, per riporre oggetti che magari usate di rado e questo vale soprattutto in camera da letto.
Sugli armadi potete riporre scatole con abiti o piumoni che non vi servono durante il periodo estivo e potrete lasciare più spazio all’interno dell’armadio.
Anche il salotto si può arredare con mobili componibili, soprattutto per quanto riguarda i divani.
Scegliete per esempio quelli che si trasformano in poltrone e sono separabili, per poterli spostare e adattarli a vari usi.
Se la casa è piccola cercate di mantenerla sempre in ordine, perché il caos restringe maggiormente gli spazi e non da una sensazione di accoglienza.
Curate anche l’abbinamento dei colori e scegliete le gradazioni che più si avvicinano alla tinta dominante. Accostate colori che possano dare risalto, come per esempio il blu e il bianco, il viola e l’arancione, ecc.

Rinnovare i pavimenti
Ci sono anche dei modi per dare un tocco di novità e brio a pavimenti che sono “spenti”, a volte ormai sorpassati.
Potete concordare con il proprietario di casa la posa di un parquet, che poi rimarrà comunque una volta che lascerete l’appartamento. E’ molto facile che accetti dato che apporterà di certo un innalzamento del valore dell’immobile.
Se non è possibile, potete sempre optare per grandi tappeti o per la moquette, che vi sarà utile soprattutto se al di sotto c’è un altro piano. Eviterete infatti di far sentire eventuali rumori come passi e spostamento di sedie.

Abbellite le pareti
Le pareti si possono abbellire e ravvivare anche con una tinteggiatura di un colore intenso e vellutato. E’ di moda per esempio tinteggiare 3 pareti di un colore uguale ed una di un colore diverso che possa metterla in risalto.
Le pareti possono essere lasciate bianche e valorizzare da quadri e stampe.
Quelli piccoli andranno bene per il corridoio e la camera da letto, mentre quelli più grandi faranno bella mostra in salotto o nel living.
Anche le tende hanno un ruolo fondamentale nell’arredare e personalizzare la casa. Potete scegliere quelle classiche, i pannelli a rullo, o le eleganti veneziane fino a quelle floreali, per una casa in stile shabby chic.

I giochi di luce
Anche la luce è importante per personalizzare la propria casa e il consiglio è quello di sfruttare il valore aggiunto delle lampade, che possono radicalmente cambiare il volto degli ambienti.
Le applique possono mettere in risalto dei particolari sulle pareti e le lampade ad arco valorizzano il salotto conferendo un stile ricercato.

La scelta della biancheria
Anche la scelta della biancheria è importante per la casa, quindi lasciate libero spazio a tinte allegre in coordinato nel bagno e anche per i copri letto della camera.

A proposito dell'autore

redazione

Post correlati