Domenica 15 dicembre, alle ore 11, nel Galoppatoio della Reggia di Portici, Via Università 100, Mauro Squillante Trio sarà protagonista del concerto “The Dark Side Of The Mandolin” che inaugura la rassegna artistica “Note di colore all’ombra del Vesuvio”, promossa e curata dall’Associazione Montarsolo con il patrocinio del Comune di Portici.

 Il progetto intende fondere, persino un po’ provocatoriamente e con molta ironia, il miglior rock degli anni Settanta con la più inossidabile delle tradizioni mediterranee. Inizia così un ciclo di appuntamenti ambientati negli spazi aperti e chiusi della costa vesuviana, dalle celebri ville ai giardini più eleganti. Le dimore settecentesche non saranno semplice contenitore delle varie proposte musicali ma, piuttosto, si porranno come spunto creativo nella scelta dei contenuti, così da creare una sinergia virtuosa a beneficio dello spettatore. La rassegna spazierà, nell’arco di nove mesi, tra generi musicali e forme spettacolari anche molto diverse, privilegiando una dimensione elegantemente cameristica e, soprattutto, rispettando lo spirito dei luoghi.

The Dark Side Of The Mandolin 

Un classico trio composto da Mauro Squillante al mandoloncello, Valerio Fusillo alla mandola e Gaio Ariani al mandolino, re-interpreterà la suite del quasi omonimo epocale disco dei Pink Floyd (“The Dark Side Of The Moon”). Quello che ne scaturisce, superata una prima fase di possibile scetticismo, è un concerto molto originale che meraviglia lo spettatore, non solo per le indiscutibili doti artistiche degli esecutori, ma per la capacità degli strumenti di rendere effetti e sonorità che, nel disco originale, sono realizzate grazie a sintetizzatori ed apparecchiature elettroniche. Un progetto singolare che è naturale conseguenza di una carriera, quella di Mauro Squillante, specialista di plettri di fama internazionale, tutta dedicata al tentativo di liberare il mandolino dalla sua connotazione popolare stereotipata e da un repertorio ormai inadeguato alle esigenze artistiche moderne. Presentano l’iniziativa Stefano Valanzuolo, coordinatore artistico

Per info e prenotazioni : tel.081 2514145/3384065894