Una donna di 50 anni è stata arrestata dopo che ha aggredito i poliziotti che l’hanno avvicinata chiedendole di indossare la mascherina. Per lei anche una sanzione per inottemperanza alle misure anti Covid-19. E’ successo ieri a Napoli dove un equipaggio in moto dei Nibbio dell’Ufficio prevenzione generale, durante il servizio di controllo del territorio, ha notato in via Toledo una donna che stava passeggiando con la mascherina di protezione individuale abbassata sul collo. Gli agenti l’hanno avvicinata invitandola ad  indossare correttamente la mascherina in ottemperanza a quanto disposto dalla vigente normativa, ma la stessa si è rifiutata iniziando a deriderli e proseguendo nella sua condotta.

Gli operatori hanno così chiesto alla 50enne ucraina di fornire un documento identificativo ma questa, allontanatasi repentinamente, una volta raggiunta dagli agenti ha iniziato ad insultarli e ad inveire contro di loro sferrando alcuni colpi sul casco protettivo indossato da uno di loro. Portata in ufficio non senza difficoltà, la donna ha continuato a tenere un comportamento aggressivo nei confronti degli operanti. Le accuse nei suoi confronti sono di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.