È accaduto la scorsa notte ad Avellino. La pattuglia della Sezione Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, nel corso di un servizio perlustrativo, finalizzato alla verifica del rispetto delle misure imposte dal Governo per il contenimento della diffusione del Covid-19 ed alla prevenzione dei reati in genere, ha intimato l’Alt al conducente di un’utilitaria. L’automobilista in un primo momento rallentava la marcia, fingendo di fermarsi; quindi, con manovra fulminea, si dava alla fuga, perdendo subito dopo il controllo del veicolo che impattava contro due autovetture parcheggiate in via Francesco Tedesco.

Raggiunto dai Carabinieri ed acclarate le sue condizioni di salute, visibilmente agitato l’automobilista rifiutava l’invito di esibire i documenti nonché quello di sottoporsi al test alcolemico e, per tutta risposta, tentava di allontanarsi, prontamente inseguito e bloccato dai militari operanti.

Dopo le cure da parte del 118 intervenuto sul posto, il 40enne è stato condotto in Caserma e dichiarato in arresto in quanto ritenuto responsabile del reato di “Resistenza a pubblico ufficiale”. D’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino, l’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari, in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.