domenica 30 marzo 2014

Caro Millimetroemezzo,
è iniziata la settima settimana. Ora sei grande: tra i sette e i nove millimetri! Spero non ti offenderai ma noi continueremo a chiamarti millimetroemezzo, ormai ci siamo affezionati a questo nome che ti ha messo tuo padre. No, non offenderti. Ti assicuro che il tempo trascorso ad offenderti è tempo perso, è tempo sottratto alle cose belle e non ha proprio senso. L’offesa esiste, può capitare. L’importante è chiarire le cose con chi ti ha offeso e liberarti subito di questa bruttissima sensazione.
Ieri abbiamo dato il lieto annuncio a Jack, Polly e Faby. Chi ha sorriso, chi ci ha abbracciato, chi ha fatto salti di gioia. E’ incredibile come tu possa essere ancora così piccolo eppure essere portatore di una felicità così grande.
Tuo padre mi sveglia di notte per esprimere le sue bellissime emozioni. Si chiede se tu sia un maschietto o una femminuccia. Per lui non importa, è uguale. Si, alla fine anche per me non conta. Tu ci sei ed è questo che rende magica la vita. Tra qualche mese diventerà padre e questo basta per colorare le sue giornate.

millimetroemezzo.blogspot.it

Appuntamento a domani alle ore 22.oo per la prossima puntata.

Vi ricordiamo che troverete tutte le puntate nella rubrica LifeStyle, sezione Millimetroemezzo.

A proposito dell'autore

Post correlati