Show case: martedì 18 luglio presso Mooks Mondadori a Piazza Vanvitelli, Napoli

Il Lanzetta attore e scrittore non ha certo bisogno di presentazione. E sebbene sia altrettanto noto il suo lungo e proficuo legame con la musica, la notizia del primo progetto in una veste del tutto inedita, come quella di cantante, non può che destare curiosità. Già autore di testi per Edoardo Bennato, Tullio de Piscopo, James Senese e tanti altri, con “Non canto, non vedo, non sento” Peppe Lanzetta ha voluto chiudere un cerchio, una circolarità in cui teatro, musica e scrittura potessero fondersi in totale armonia. Prodotto ed arrangiato da Jennà Romano – leader del gruppo Letti Sfatti –, il disco si compone di dieci brani che, crudi ed ironici nei contenuti, provano a rompere i rassicuranti argini della forma-canzone: tanti pezzi quanti sono i racconti in musica di anime che si confrontano e confondono sullo sfondo di una Napoli “moderna”, dove le contraddizioni, però, si fanno più stridenti. Scorrendo la track-list, poi, oltre all’omaggio a Pasolini (“Valle Giulia”), alla rivisitazione del brano “Tu no” di Piero Ciampi, ed alla canzone dedicata all’amico James Senese, che richiama una sua ricorrente espressione, “Alla quale”, balza subito all’occhio l’illustre collaborazione con Franco Battiato per “Arriverà”, pezzo scritto a quattro mani con il maestro siciliano e nel quale rabbia e poesia trovano una sintesi perfetta.

Registrato nel marzo del 2017 presso gli studi Laboratori di Provincia, “Non canto, non vedo, non sento” è uscito, per l’etichetta indipendente Full Heads, il 16 giugno nei migliori negozi di dischi ed in tutti gli store digitali. Il primo album di Peppe Lanzetta è stato presentato ufficialmente, lo scorso 22 giugno, presso La Feltrinelli di Piazza dei Martiri, a Napoli. Martedì 18 luglio, invece, un altro showcase attende i fan del noto attore e scrittore: questa volta, ad ospitarlo sarà la Mooks Mondadori di Piazza Vanvitellia partire dalle ore 18.Modererà l’incontro la giornalista Angela Garofalo ed interverrà il musicista Patrizio Trampetti.