Gli adulti sono sempre a rischio contagio avendo più contatti sociali. Meglio evitare qualsiasi contatto fisico con i propri bambini“, a parlare è Generoso Andria, professore emerito di Pediatria presso l’Università Federico II di Napoli, ai microfoni di Radio Crc Targato Italia.

Per quanto riguarda la riapertura delle scuole il prossimo 24 novembre, il Professor Andria ha così commentato: “Secondo le fasce d’età esistono rischi diversi, i ragazzi delle superiori hanno maggiori contatti sociali rispetto ai bambini delle scuole primarie e quindi sono più esposti al contagio. Ma il problema principale sono i trasporti, luogo di diffusione del virus, no le scuole“.

In conclusione, Andria ha affermato: “I bambini contagiati sono in gran parte asintomatici. Il problema però è la possibilità di diffondere il virus a casa. Il disagio educativo in età pediatrica è un grave problema sociale che bisogna affrontare“.