Non hanno fatto nemmeno in tempo a concludere un colpo ai danni di una banca, a Nola (Napoli), che tre malviventi sono stati prontamente arrestati dalla Polizia all’uscita. La stessa sorte è toccata anche all’uomo che all’esterno fungeva da vedetta: pur tentando la fuga alla vista degli agenti, che l’hanno inseguito per alcuni chilometri, il facinoroso è stato costretto a fermarsi a causa del ribaltamento della propria auto. Salvo qualche ferita superficiale, non si segnalano grossi traumi. In totale, sono 4 gli arrestati: tutti originario di Giugliano, comune dell’hinterland napoletano.

Stando a quanto riportato dai poliziotti, i fatti si sono svolti attorno alle 13, quando il gruppetto ha preso di mira un istituto di credito sito lungo una variante della statale: temperino alla mano, hanno intimato ad un impiegato la consegna del bottino contante – stimato attorno ai 9mila euro. Ma colpo concluso è scattato l’allarme, recepito all’istante da una volante del commissariato locale. Finale già scritto per i tre rapinatori, subito bloccati; mentre il palo è stato fermato solo ad Acerra, dove la vettura – come già riportato – per la forte velocità si è capovolta.