No usura! Si libertà” è lo sportello gratuito, aperto tutti i mercoledì dalle 16.00 alle 19.30, al numero 48 di via San Pasquale a Chiaia a Napoli oppure al civico 13 di via Giuseppe Cosenza a Castellammare di Stabia. L’appuntamento va prenotato tramite il sito www.avvocatointernazionale.net. Può rivolgersi al gruppo di aiuto chiunque sia in difficoltà finanziaria perché colpito economicamente dal lockdown, oppure soffra di dipendenze patologiche come la ludopatia o ancora sia vittima di usura o estorsione. Per offrire un servizio a chi sta maggiormente soffrendo la crisi socio-economica, che fa capolino nelle settimane in cui sembra sotto controllo quella sanitaria, lo scorso 28 aprile è stato aperto anche uno sportello telematico, curato dall’avvocato Davide Pentangelo e attivo in azioni di prevenzione e aiuto contro l’usura e il sovraindebitamento di famiglie e imprese. Il progetto è a firma dei giuristi della Intenational Lawyers C&E, coordinati da Federico Cammarota, socio e gestore delle attività di sviluppo e comunicazione dello studio.

Ricordiamo che a Napoli sono operative anche la Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiana, che opera presso il civico 22 di corso Umberto e riceve dopo aver prenotato al numero 081 5528090, l’associazione antiracket “Pianura per la legalità” che accoglie nella sede di via Trencia al numero 22, previo appuntamento telefonico allo 081 5881041. A queste si aggiungono altre realtà sociali legate al volontariato. A Fuorigrotta, in via Giacomo Leopardi, esiste la onlus “Occhi sul mondo” contattabile al numero 3383607763, a san Giovanni a Teduccio in via Ferrante Imparato c’è l’associazione “Figli in famiglia” raggiungibile allo 081 5593124, mentre “Sos Impresa Napoli” ha sede in via Toledo e risponde alle richieste d’aiuto che giungano allo 081 5536653.