In occasione degli eventi organizzati per la “Settimana della Memoria”,  il 2 febbraio alle 18.30 ci sara` al teatro Corelli di Boscotrecase, la presentazione del volume “Traditi, una storia della Shoah napoletana” di Nico Pirozzi e la proiezione del docufilm “Destini, una fuga senza ritorno” prodotto da Napoliflash24

9788895241739g

Il libro di Pirozzi narra la storia di tre famiglie ebree travolte dalla follia del Nazifascismo e del secondo conflitto mondiale: “Non possono essere iscritti al Partito nazionale fascista i cittadini italiani che, a norma delle disposizioni di legge, sono considerati di razza ebraica”. Quando Amedeo e Aldo Procaccia, due ebrei fiorentini emigrati a Napoli vent’anni prima, capiscono che la frase contenuta nel Regio decreto del 21 novembre 1938 sancisce la fine di una militanza lunga dodici anni, si sentono doppiamente traditi. Anche il partito, dopo il governo, ha abbracciato il verbo della razza. Il loro dramma di ebrei fascisti, ripudiati dal Re e dal Duce, ha per sfondo Napoli. Una città bersagliata dalle bombe dei Liberators, assediata dalla fame e dalla miseria, dalla quale scappano due mesi prima della ritirata dei tedeschi, assieme ad altri nove familiari, tra i quali due neonati e un bambino di cinque anni. La fuga per otto di loro si conclude a Cerasomma, frazione di Lucca, il 6 dicembre 1943. Intrappolati nella tragica e sanguinosa farsa della Repubblica Sociale Italiana saranno costretti a subire le umiliazioni dell’arresto, dell’internamento e del carcere. E da ultima, la deportazione ad Auschwitz, il campo di sterminio polacco dal quale nessuno di loro ritornerà.

image

Nel corso dell’evento sara` presentato anche il docufilm “Destini, una fuga senza ritorno”, di Raffaele Cofano prodotto da Napoliflash24.it. Il reportage, ispirato alla storia delle famiglie Procaccia-Pacifici, è un viaggio nell’orrore del campo di concentramento di Auschwitz e in quello di sterminio di Birkenau. Da sfondo alle vicende citate nel libro di Pirozzi “Traditi”, il dramma e gli orrori della guerra a Napoli (raccontati anche da filmati dell’epoca), nonché, in particolare, la tragica storia della piccola Luciana Pacifici, a cui il Comune di Napoli ha dedicato una strada. Completa il lavoro l’elenco delle 42 vittime napoletane della Shoah. Il video ha la durata di circa 25 minuti. I testi sono di Raffaele Cofano e Simona Caruso, con il prezioso contributo di Nico Pirozzi, le musiche e la post produzione di Marco Gabess.

Destini Shoah

Simona Caruso