Neverland, Storia di Capitan Uncino. Un viaggio in un’isola che non c’è selvaggia e affascinante, in cui, tra avventure, risate, amori traditi e battaglie in barca navigando il fiume sotterraneo Negro, unico fiume navigabile sotterraneo d’Europa, scopriremo la storia di Capitan Uncino e la genesi del suo odio per Peter Pan. Un prequel di Peter Pan originale, ironico e coinvolgente che viene replicato a grande richiesta dopo il grande successo di Aprile.

Il 12- 13 Maggio Il Demiurgo e la Fondazione Mida rinnovano il proprio sodalizio portando in scena, dopo il successo di Ulisse, un nuovo spettacolo alle Grotte di Pertosa – Auletta.

Lo Spettacolo: Un giovane impaurito, svelto di spada e dall’eloquio forbito, segue un’ombra fino all’imbocco di una caverna. È Giacomo Uncino, sedicente capitano di vascello inghiottito da una tempesta e ridestatosi nell’Isola che non c’è. Seguendo un’ombra che altro non è se non lo spirito di Pan, che aleggia in quel Mondo misterioso in attesa di legarsi per sempre a qualcuno, si imbatte in un covo di pirati: e così si incontra e si scontra con Spugna e Sparky, due giovani mozzi, Charles Vane, pirata freddo, selvaggio e senza scrupoli, e con il loro capitano: il leggendario pirata Barbanera.   Ha così inizio il suo viaggio nell’isola che non c’è. Ma l’incontro con due nuovi personaggi, Jack Rakham e Anne Bonny, e le continue intromissioni dell’ombra nella sua storia cambieranno i suoi programmi.

Neverland si presenta così come un viaggio mozzafiato, in cui le avventure e le risate faranno da filo conduttore a una storia avvincente fatta di odi profondi e duelli cruenti, amori traditi e sogni spezzati. Una storia che è un omaggio a Berrie, al mondo di Peter Pan, ma anche un omaggio ai classici film di avventura e cappa e spada degli anni 50-80. Un omaggio all’intero universo pirata, in cui personaggi storici (Barbanera, Vane, Rakham; Bonny) e letterari (Uncino, Peter Pan, Spugna, Sparky) convivono insieme. Le grotte DI Pertosa-Auletta diventano uno scenario fiabesco e le avventure scorrono veloci e dinamiche: tra canzoni marinaresche, fiumi di rum, avventure, tesori, duelli spettacolari in barca navigando il fiume Negro, nel ventre della terra e nel cuore della montagna, la vicenda si snoda dinamica e allegra fino al finale poetico e sorprendente.

La location: Le Grotte di Pertosa-Auletta, a 40 minuti da Salerno, sono tra le più note e belle al Mondo. Sono l’unico sito speleologico in Europa dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, addentrandosi verso il cuore della montagna. Il fiume Negro nasce in profondità e vi offre un affascinante ed inconsueto viaggio in barca, immersi in un silenzio magico, interrotto soltanto dal fragore degli scrosci della cascata sotterranea. Le Grotte si estendono per circa tremila metri nel massiccio dei Monti Alburni, in un percorso ricco di concrezioni, dove stalattiti e stalagmiti decorano ogni spazio con forme, colori e dimensioni diverse, suscitando stupore ed emozione.

Info e Prenotazioni: Repliche sabato 12 Maggio ore 15.00 – 17.00 – 19.00; Repliche Domenica  13 maggio ore 11.30 – 15.00 -17.00 – 19.00

Costo del biglietto: € 15,00 ridotto a 12,00 in caso di bambini sotto ai 12 anni e gruppi organizzati o comitive superiori alle 10 persone

PRENOTAZIONI: 3313169215 – 3923501780 info.demiurgo@gmail.com