Puntiamo a realizzare una fattoria socialein questo modo concretizzando un’azione sociale, di ripristino della legalità, di formazione e crescita culturale’’. Spiega così il progetto il sindaco di Eboli, Massimo Cariello. L’idea è quella di trasformare un bene confiscato alla criminalità organizzata, la proprietà Adinolfi in località Cioffi, in un progetto sociale concreto fruibile dalla collettività.

‘’Con il nuovo bando che abbiamo emesso – spiega l’assessore Anna Senatore -, affideremo area e strutture a soggetti interessati alla realizzazione del progetto con finalità sociali che abbiamo indicato, cioè una fattoria sociale. Per questo abbiamo previsto l’affidamento in comodato d’uso dei terreni agricoli e del retrostante capannone agricolo. In questo modo proseguiamo l’azione dell’Amministrazione Cariello, attenta a destinare a funzione sociale i beni del patrimonio comunale che arrivano dalle confische alla criminalità organizzata’’.

La proprietà confiscata era stata trasferita al patrimonio del Comune di Eboli direttamente dall’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla criminalità organizzata.