Si chiama ‘Fuori di Cuore’, la bella iniziativa che vi raccontiamo e che ha per protagonisti i carcerati che avranno il compito di addestrare i cani randagi. Il progetto coinvolgerà i cani randagi abbandonati e ospitati nei canili campani e i detenuti del carcere di Salerno.  

Gli animali oggetto di questa iniziativa sperimentale saranno inizialmente sette e verranno scelti tra gli stalli di Ottaviano, Eboli e Salerno. I cani entreranno nel carcere salernitano di Fuorni dove, ad accoglierli, troveranno 24 detenuti- addestratori. L’obiettivo dell’iniziativa, realizzata nell’ambito degli ‘Interventi Assistiti con Animali’ (Iaa) e voluta dalla direttrice dell’istituto Rita Romano, è favorire l’inclusione sociale di chi sta scontando una pena. A vigilare sul progetto e relativo monitoraggio, cercando di stabilirne l’efficacia anche a livello scientifico, sarà la Facoltà di Veterinaria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. I risultati sperimentazione, saranno oggetto di una pubblicazione vera e propria.