E’ stato travolto dal tir sul quale si nascondeva il migrante morto ieri nel Beneventano. Il giovane si era accovacciato in uno spazio tra il rimorchio e la motrice dell’autoarticolato. Aveva viaggiato dalla Bulgaria, paese di origine, aggrappato a quel pezzo di carrozzeria, fino al chilometro 30 della Statale 90 bis, nei pressi di Paduli dove è avvenuta la tragedia. Un viaggio della speranza per chilometri e chilometri, per inseguire il sogno di una vita migliore.

In pochi istanti si è consumata la tragedia: secondo i primi accertamenti compiuti da carabinieri del Comando provinciale di Benevento, il migrante sarebbe caduto nel corso di una manovra finendo sotto il mezzo. L’autotrasportatore, sotto shock ha dichiarato di non essersi accorto della presenza dell’uomo, se non quando ha avvertito un colpo provenire dalle ruote del camion. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti. Il tir era diretto in Portogallo e, probabilmente, il giovane era proprio lì che aveva deciso di vivere dopo aver viaggiato per giorni da clandestino. La salma, posta sotto sequestro, sarà sottoposta ad autopsia; resta da chiarire anche se il migrante sia effettivamente deceduto nel corso della manovra.

A proposito dell'autore

Post correlati