E’ stata inaugurata nella stazione Cimarosa della Funicolare di Chiaia, l’iniziativa “Nat’Arte per la Legalità” mostra collettiva contro le mafie e l’illegalità  organizzata dall’Associazione FAI Federazione Antiracket e Antiusura Vomero-Arenella Maurizio Estate con il sostegno di Fondazione Pol.i.s. in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Napoli e Azienda Napoletana Mobilità. 

Fino al 31 gennaio 2019 trenta banner realizzati dai giovani allievi della cattedra di illustrazione dell’Accademia di Belle Arti, fanno da quinta alle balconate della sala di attesa della fermata Cimarosa per raccontare con frasi diverse, scritte da personalità della magistratura come Paolo Borsellino, del giornalismo come Giancarlo Siani, della chiesa, della politica e della cultura ma anche di gente comune, l’impegno quotidiano per la legalità e il contrasto a tutte le mafie. 

Con il parlamentare Paolo Siani all’evento di apertura questa mattina, erano presenti in stazione l’ideatore del progetto l’architetto Aldo Capasso, il Presidente dell’Associazione Antiracket dei commercianti Vomero – Arenella Davide Estate, il Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Polis Geppino Fiorenza e per il Comune di Napoli la delegata del Vicesindaco di Napoli Angela Procaccini e l’Assessore municipale al commercio della V Municipalità Luigi Sica

Lo svelamento dei lavori esposti a margine della presentazione al pubblico, è stato accompagnato dalla lettura in stazione dei messaggi di sensibilizzazione che corredano le immagini in mostra, a cura degli stessi allievi dell’Accademia di Belle Arti, tra la curiosità e l’interesse dell’utenza che transitava numerosa in funicolare.