Nataly Oryon, cantante e musicista da Gerusalemme, Israele, ha sempre avuto la passione per gli stili e le culture che ha scoperto all’estero. Ma quando sentì per la prima volta le canzoni napoletane, e soprattutto Sergio Bruni, “La voce di Napoli”, se ne innamorò immediatamente, ed è diventato un incontro che alla fine ha cambiato la sua vita.

Da quel momento ha cominciato ad eseguirle in tutta Israele, portando le canzoni e la cultura di Napoli al pubblico israeliano. Nataly è stata anche invitata ad eseguire un concerto a Sorrento da Bruna Chianese, figlia del Maestro Sergio Bruni, per la presentazione del libro scritto su suo padre. Nell’album, Nataly ha registrato alcune delle sue canzoni napoletane più amate, e anche una originale: Te l’ea tènere è la prima canzone napoletana che Nataly ha composto sui testo del poeta napoletano che vive a Gerusalemme, Benedetto di Bitonto

Pensieri su Napoli da Gerusalemme” è stato un lungo viaggio e riassume quasi dieci anni di canto di canzoni napoletane. Adesso apre una porta a nuove opere d’arte intorno alla musica napoletana, comprese canzoni e arrangiamenti più originali.