Un importante progetto di riqualificazione interesserà l’Area della ex Manifattura Tabacchi di Napoli: dopo il Comune di Napoli, che insieme con Cassa Deposito e Presiti aveva lanciato l’idea di un’area di 16 ettari con appartamenti, scuole e altre realtà per riqualificare il quartiere, ora la Regione rilancia l’idea di un polo tecnologico per lo sviluppo sostenibile. La proposta era stata illustrata dal governatore Vincenzo De Luca durante l’ultima campagna elettorale. Inizia a concretizzarsi dunque l’idea di un Tecnopolo Nazionale per l’Innovazione Sostenibile, da localizzare proprio nell’area ex Manifattura Tabacchi. 

Comincia a prendere corpo il primo dei dieci progetti proposti per lo sviluppo della città di Napoli, che punta al recupero sia strutturale, sia di riqualificazione ambientale di un grande area della città, e al rilancio produttivo nel segno di una visione che guarda al futuro– ha dichiarato il  De Luca -. È un’ipotesi di valorizzazione di un immobile di enormi dimensioni e di valore straordinario che sarà riempito di contenuti moderni”. Il progetto sarà realizzato in piena sinergia e complementarietà all’importante iniziativa annunciata ieri dal premier Conte che vede la realizzazione, sempre nella Area della ex Manifattura Tabacchi, del Polo dell’Agritech per lo sviluppo di tecnologie nel settore agroalimentare.