Il blocco totale imposto dall’emergenza Coronavirus ha obbligato gli enti locali a sospendere molti servizi di manutenzione cittadina. A Napoli, ne ha fatto le spese il verde pubblico – “emblematico il caso di un’aiuola posta nella centralissima piazza degli Artisti, trasformatasi nei fatti in una sorta di mini-savana, con le erbacce che sono cresciute fino a un’altezza di quasi un metro. Un’immagine di sporcizia e d’incuria che di certo non giova alla città” ha affermato Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

Denunciando la situazione relativa alla V Municipalità Vomero-Arenella – “molti si domandano dove siano finiti i dipendenti del servizio giardini addetti alla manutenzione del verde comunale. Il poco verde pubblico che ancora sopravvive qui, in questi due mesi di blocco è stato lasciato in stato di totale abbandono” – Capodanno fa un appello all’amministrazione, chiedendo un intervento immediato. Sulla questione, è intervenuto il Sindaco Luigi De Magistris che – intervistato da un’emittente radiofonica locale – non ha offerto garanzie: “Per come siamo messi con risorse umane e finanziarie quasi quasi mi sento di potermi accontentare per come sono oggi, dopo due mesi e mezzo di inattività i parchi e il verde pubblico a Napoli, siamo senz’altro in grado di recuperare e lo stiamo già facendo, ma c’è ben altro che mi preoccupa per la nostra città

A onor del vero, va precisato che la cura del verde pubblico, non spetta solo ed esclusivamente al Comune di Napoli. Il 21 dicembre 2011 infatti, la Giunta Comunale ha approvato il “Regolamento per l’affidamento senza fini di lucro a soggetti pubblici e privati di spazi destinati a verde pubblico“, per cui associazioni, enti o privati cittadini possono adottare e prendersi cura di un’isola verde. Si tratta di un’iniziativa nata dall’esigenza dell’amministrazione di mantenere il verde pubblico anche attraverso la partecipazione diretta dei cittadini, facendo propria la “reale volontà manifestata da soggetti privati e associazioni di partecipare al miglioramento della città“.

Di fatti, osservando l’elenco pubblico delle aree affidate ai soggetti di cui sopra ai sensi della delibera di c.c. numero 48 del 21/12/2011 – aggiornato al 28 gennaio 2020 e consultabile al link file:///C:/Users/asus/Downloads/Elenco_Affidi_per_28_01_2020.pdf – si evince che la cura di alcune aiuole e fioriere della V Municipalità, spetti a soggetti terzi. Di seguito alcuni esempi:

  • “Senese Bruno piante e fiori” – Piazza Medaglie d’Oro, aiuola antistante negozio.
  • “Casa Infante” S.r.l.” – Piazza degli Artisti angolo T. di Camaino
  • Associazione Volontari di protezione civile “Megaride” – Via Pigna parco Case Puntellate
  • Edicola Cartoleria “Gargiulo” – Piazza Medaglie d’Oro,15