Napoli raccontata da sei blogger napoletane
Turismo europeo in crescita per lo scalo campano, l’omaggio di momondo

Napoli, una città tutta da scoprire

La capitale partenopea accoglie da sempre turisti da tutto il mondo. Un afflusso in continua crescita, come dimostrano gli ultimi dati sui passeggeri in transito all’Aeroporto di Capodichino.

In linea con questa tendenza positiva, e in omaggio alla bellezza del capoluogo campano, il sito di ricerca viaggi e voli low cost momondo.it ha chiesto a sei blogger napoletane di raccontare il meglio della propria città. Il tutto raccolto in un itinerario molto speciale, per un indimenticabile weekend a Napoli.

Storia, natura e buona cucina, per un mini tour in cui scoprire il meglio di Napoli. A partire da Spaccanapoli, cuore della città, irrinunciabile secondo la travel blogger Simona Sacri. Un dedalo di stradine in cui perdersi, lasciandosi trascinare dall’entusiasmo degli artigiani che le costeggiano. Il luogo ideale in cui gustare le specialità del luogo, come le tipiche sfogliatelle.

Più contemplativa la scelta di Anna Pernice di Travel and Fashion Tips, che punta sulla Napoli sotterranea con le Catacombe di San Gennaro. Riscoperte in tempi recenti, intrecciano la loro esistenza con quella del Quartiere Sanità, tra i più caratteristici della città, da cui sono sovrastate.

Oltre i tradizionali percorsi turistici, Flavia Racconto di Vivere Parigi segnala il Cimitero delle Fontanelle, con il suo portato di leggende, folklore e tradizioni popolari. Da non perdere, poi, la pizza di Starita, tra le migliori pizzerie di Napoli.

Al confine tra arte e religione il suggerimento di Valeria D’Esposito di Visit Campania, che sottolinea la verosimiglianza del Cristo Velato, conservato presso il Museo Cappella Sansevero. Un capolavoro del barocco, unico nella sua perfezione.

Tra le esperienze consigliate da Francesca Di Pietro di Viaggiare da Soli, un’immersione nei fondali di Baia, area marina protetta, custode di una vera e propria città sommersa. E poi, ancora, un’escursione nel Parco della Gaiola in kayak.

E, per chiudere in bellezza, un salto al belvedere di San Martino, tra i punti più panoramici della città, suggerito da Diana Bancale di In Viaggio da Sola. In cima al Quartiere Vomero, permette di raccogliere, in un’unica veduta, l’intera città.

Un regalo per chi, in vista di un settembre ancora mite, ha scelto Napoli e la Campania per le proprie vacanze. Un numero sempre più consistente, anche secondo momondo. Recenti rilevazioni confermano infatti una crescita di interesse del turismo internazionale verso lo scalo campano.

L’aumento è particolarmente evidente per i paesi europei, che vedono crescere dal 2014 al 2015 il numero di ricerche per l’aeroporto di riferimento. La percentuale complessiva è in questo caso del +68%, con punte per il Lussemburgo, +231%, la Danimarca, +131%, e la Germania, +117%.

Dati tendenziali che confermano un trend ancora in atto, ma già sotto gli occhi di tutti.
NAPOLI – CAPODICHINO
PAESI PIÚ INTERESSATI *
Per numero di ricerche effettuate da gennaio ad agosto 2015 VARIAZIONE DI INTERESSE
Rispetto al periodo corrispondente del 2014
1 Lussemburgo +231%
2 Danimarca +131%
3 Germania +117%
4 Finlandia +115%
5 Svezia +108%
6 Portogallo +90%
7 Belgio +85%
8 Austria +75%
9 Francia +74%
10 Repubblica Ceca +51%
VARIAZIONE DI INTERESSE COMPLESSIVA: +68%

* Con numero di ricerche superiore a 1000 nel periodo considerato.