In prima assoluta il 1 luglio 2019 ore ore 19.00 al Trianon Viviani per la regia di Ted Keijser: Cinquecento anni dopo la morte di LEONARDO da VINCI è nato di nuovo un LEONARDO: non a VINCI, ma a MIRANO. Geniale come il primo e altrettanto curioso e clownesco. Anche quello di Mirano ha soltanto la madre, clownesca anche lei; il papà non si sa, dicono sia un forestiero, non un notaio di Firenze con la puzza sotto il naso, no. È solo un forestiero, e basta. Il nostro LEONARDO da MIRANO ha però uno zio Orazio da Napoli. Si, Napoli, ma si è trasferito a Mirano. I tempi sono cambiati, ragazzi. Questo zio Orazio è tanto amato in Famiglia quanto odiato a VENEZIA. Orazio è un appassionato allevatore di PICCIONI, anche questi tanto amati in famiglia quanto odiati a VENEZIA. FORSE il nostro LEONARDO da MIRANO riuscirà, grazie allo zio, a sua madre e a Colomba la sua amica del cuore, a concludere le invenzioni e realizzare il sogno del LEONARDO da VINCI di 500 anni fa, e cioè a VOLARE! Non da Vinci, ma da Mirano volare verso la Luna ed oltre. Almeno questa è l’idea, ma non sempre i geni sono cosi geniali. Lasciamo a lui questa impresa e facciamo il tifo per il nuovo LEONARDO da MIRANO, così fra 500 anni ci sarà di nuovo una grande festa per ricordarlo

IL TEMPO È VELENO
DI TONY LAUDADIO
CON TERESA SAPONANGELO, EVA CAMBIALE, ANDREA RENZI, ANGELA FONTANA, LUCIENNE PERRECA, TONY LAUDADIO
REGIA FRANCESCO SAPONARO
COPRODUZIONE TEATRI UNITI E FONDAZIONE CAMPANIA DEI FESTIVAL – NAPOLI TEATRO FESTIVAL ITALIA

prima assoluta

1 luglio 2019 ore 21.00
2 luglio 2019 ore 19.00
durata 1 ora e 30 min
Napoli
Teatro Sannazaro

Una commedia amara e melanconica. Tre età della vita e tre momenti temporali diversi si inseguono e si intrecciano, talvolta sovrapponendosi, in un unico e simbolico spazio: l’ampio salone di un appartamento napoletano che guarda il mare. Siamo negli anni Settanta. Paco e Bianca, una coppia di coniugi, si confrontano con la scelta definitiva di acquistare la casa nella quale vivono. Bianca è incinta di Sara, la loro primogenita, ma sembra avere qualcosa che la tormenta. Vent’anni dopo, negli anni Novanta, Sara e Marta, le loro figlie, stanno per separarsi per sempre, a causa della decisione di Sara di seguire le spinte della sua natura ribelle. Ancora un salto temporale, fino ai giorni nostri. Marta, ormai adulta, sta cercando di negoziare con Ennio la vendita della casa di famiglia, groviglio di ricordi, di segreti nascosti tra lettere, fotografie e fantasmi. «Di solito il tempo lenisce il dolore – racconta il regista Francesco Saponaro –, qui, invece, il tempo alimenta l’angoscia di cui si servono i ricordi, i sensi di colpa e le paure. Improvvisi turbamenti costringono i personaggi di questa commedia a ripensamenti e incertezze, a gesti di stupidità quotidiana che dietro l’illusione trasgressiva del gioco nascondono un’essenza di morte. E non c’è scampo, non c’è antidoto, non c’è redenzione, perché il tempo precipita lentamente nelle nostre vite come una goccia crudele di inesorabile veleno».

DANZA

TIRESIAS…
REGIA, COREOGRAFIA, COSTUMI E SCENOGRAFIAMICHALIS THEOPHANOUS
MUSICHE ORIGINALI DICKIE LANDRY & GIWRGOS POULIOS
PERFORMER MICHALIS THEOPHANOUS
1 luglio 2019 ore 19.00
durata 50 min
Napoli
Sala Assoli

Tiresias… è concepito come uno spettacolo che si muove sul confine tra danza e performing art, questo assolo vuole esplorare la complessa natura del personaggio di Tiresia, attraverso immagini e simbolismi che si riferiscono a tutte le informazioni che già conosciamo dell’eroe, ma anche a tutte le ipotetiche azioni che potrebbe compiere nell’intimità di una stanza privata, come se lo spettatore lo osservasse da uno spioncino. 

FESTA DEL PARADISO
REGIA EMILIANO PELLISARI
DIREZIONE E CURA DEL PROGRAMMA MUSICALE WALTER TESTOLIN
COREOGRAFIA MARIANA PORCEDDU
COSTUMI GIUSI GIUSTINO
PRODUZIONE NOGRAVITY – FONDAZIONE PIETÀ DE’ TURCHINI
ORGANIZZAZIONE E COORDINAMENTO ARTISTICO LUISA DI NAPOLI E ADELAIDE MASCOLO

prima nazionale

1 luglio 2019 ore 21.00
durata 2 ore
Napoli
Teatro Mercadante

Nel cinquecentesimo anniversario della morte, Emiliano Pellisari, celebra l’Arte e il Genio di Leonardo Da Vinci con la collaborazione della Fondazione Pietà de’ Turchini e la cura del programma musicale di Walter Testolin. Festa del Paradiso mette in scena la straordinaria relazione tra gli aspetti immanenti e trascendenti dell’umano in una estrema avventura in cui danzatori fluttuanti e musicisti interagiscono in scena in una sempiterna ricerca di equilibrio. I corpi mutano forma in un mondo senza gravità creando originali tableaux vivants in cui le allegorie platoniche sono rappresentate come in un dipinto leonardesco. In perfetto connubio con le coreografie le musiche esprimono la magnifica ricchezza di timbri che caratterizzava le esecuzioni musicali delle  feste dei Signori nel Rinascimento e delle grandi cerimonie, producendo sollecitazioni sensoriali e intellettuali dal sapore inedito.

CINEMA

TRE MANIFESTI A EBBING MISSOURI

1 luglio 2019 ore 22.30
Giardino Romantico di Palazzo Reale

(2017, 115’) di Martin McDonagh
Il film segue le tragicomiche vicende di una madre in cerca di giustizia per la figlia, ingaggiando una lotta contro un disordinato branco di poliziotti pigri e incompetenti. Dopo mesi trascorsi senza passi in avanti nelle indagini sull’omicidio di sua figlia, Mildred Hayes decide di prendere in mano la situazione e protestare contro le indolenti forze dell’ordine. Sulla strada che porta in città, la madre furente noleggia tre grandi cartelloni pubblicitari sui quali piazza una serie di messaggi polemici e controversi, rivolti al capo della polizia.