La scorsa mattina le strade di Napoli e di Palermo si sono svegliate solidali con la lotta dei lavoratori di Almaviva e della Gepin Contact che in oltre 3000 rischiano il licenziamento.

image

I lavoratori di Napoli assieme alla Camera Popolare del Lavoro di Napoli (Ex-OPG – “Je so’ pazzo”) ed i lavoratori di Palermo riuniti nel coordinamento CALA, ed hanno scioperato il 12 e 13 aprile, con manifestazione nazionale a Roma, dove si è tenuto anche un incontro concertativo al Ministero dello sviluppo economico.

image

E così sui monumenti, le statue, e le piazze delle nostre città, già invase dai turisti, sono apparsi gli striscioni: Roma, Napoli, Palermo: nessun licenziamento!

image

Da Palermo a Napoli a Roma, ormai da giorni stiamo assistendo alla mobilitazione e alla lotta dei lavoratori dei call-center Almaviva e Gepin Contact, due giganti del settore che hanno annunciato licenziamenti in tutta Italia per un totale di oltre 3000.

image

Sono circa 900, solo qui a Napoli ed altri 1670 a Palermo, gli operatori che rischiano di andare a ingrossare le fila dei disoccupati. Di fronte allo scoppio di questa vera e propria “bomba sociale” che investe non solo i diretti interessati ma l’intera cittadinanza, nemmeno le statue restano a guardare!

image

Tutta Napoli e tutta Palermo dice “NO ai licenziamenti” dei lavoratori dei call-center!