Era una vera e propria “centrale” di documenti falsi, quella scoperta questa mattina dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante un servizio di controllo del territorio. I poliziotti hanno individuato, in vico II° S. Maria Avvocata, l’attività illecita.

Ad insospettire i poliziotti è stato un uomo che a bordo di uno scooter stava entrando in un edificio e che, alla vista degli agenti, ha tentato di allontanarsi per eludere il controllo. Raggiunto e bloccato, è stato trovato in possesso di una grossa busta contenente alcuni vestiti, una carta d’identità e una tessera sanitaria false e 260 euro. Vasyl Pasternak, questo il suo nome, 22enne ucraino irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e denunciato per ricettazione; il locale è stato sequestrato.

Gli agenti hanno effettuato un controllo nella cantina dello stabile in cui l’uomo stava entrando e lì hanno rinvenuto una postazione informatica dotata di computer, due stampanti di cui una termica, materiale utilizzato per la fabbricazione e plastificazione di documenti da falsificare. Ma anche diversi documenti intestati a persone straniere, una carta d’identità risultata rubata, 88 sim-card telefoniche, numerosi capi e accessori di abbigliamento di note griffe e 1550 euro.

A proposito dell'autore

Post correlati