Il Napoli batte il Sassuolo con il più classico dei risultati e raggiunge l’obiettivo 3 punti che consentono di continuare la corsa al secondo posto occupato attualmente da una Roma terribilmente in affanno. Primo tempo un po’ contratto dei partenopei che non pungono, qualche brivido anche ad inizio ripresa ma un super Duvan con un gol ed un assist per Hamsik toglie le castagne dal fuoco e manda in visibilio il popolo azzurro. Tre le lunghezze che separano gli azzurri dai giallorossi e lunedì sera c’è Roma-Juve…

ANDUJAR 7,5: regala sicurezza alla retroguardia e compie un miracolo sul tiro di Magnanelli che avrebbe terribilmente complicato il finale di gara. Seconda gara consecutiva con l’argentino in porta e anche questa a reti inviolate. Sarà un caso?

MAGGIO 6: va spesso in sovrapposizione ma con scarso successo. Dietro tiene con risultati sufficienti.

ALBIOL 5,5: ormai non da più l’antica sicurezza e regala qualche sciocchezza che fortunatamente la sua squadra non paga.

KOULIBALY 6,5: chiude con grande tempismo tutte le falle che i compagni di squadra tendono ad aprire. Respinge i vari attacchi degli avanti del Sassuolo. Un gigante.

GHOULAM 6: trasparente per gran parte del primo tempo, si scuote nella ripresa. E’ piuttosto impreciso però al cross, ma bravissimo in un paio di provvidenziali interventi difensivi.

DAVID LOPEZ 6: solito peso in mezzo, ed anche con la palla al piede sbaglia poco.

GARGANO 7,5: un autentico portento; recupera migliaia di palloni e sbaglia raramente l’appoggio e il suggerimento per la ripartenza. Indispensabile, ci vien da chiedere dove sarebbe a questo punto il Napoli se si fosse privato del Mota…

GABBIADINI 5,5: scambia spesso posizione con Callejon ma non riesce ad incidere e ad entrare in partita . Al suo posto entra MERTENS 3 che gioca meno di 5 minuti; sembra voglia spaccare il mondo ma dopo una giocata da marziano(no look splendido per Zapata) il belga rincorre un avversario e lo scalcia brutalmente sotto gli occhi dell’arbitro Massa che lo caccia via. Nervosissimo.

HAMSIK 6: a noi non convince ancora anche se il gol che chiude le sorti è un delizioso tocco che il capitano azzurro consegna con classe alla platea. Esce tra gli scroscianti applausi dell’innamorato San Paolo per dare spazio a DE GUZMAN s.v. il quale regala una decina di minuti di solidità ai suoi.

CALLEJON 6,5: un passo in avanti per lo spagnolo che prova ad incidere sia a destra che dalla corsia mancina. Nella ripresa il suo rendimento cresce e la squadra ne trae giovamento. Fallisce nel finale di un soffio il gol del 3-0. Esce a partita quasi conclusa per regalare qualche minuto a MESTO s.v. chiamato per mantenere il prezioso vantaggio nell’inferiorità numerica.

DUVAN 7,5: ancora lui! Il colombiano praticamente decide la gara con due lampi: sigla il gol del vantaggio con una giocata che è un mix di bravura, forza fisica e fame calcistica . Poi regala ad Hamsik un cioccolatino per il raddoppio. Higuain è di un altro pianeta, un fenomeno, ma avere uno come lui pronto a venire in soccorso è un lusso di pochi.

BENITEZ 7: non abbiamo visto un brillante Napoli, si sentiva l’importanza della posta in palio e questo ha caratterizzato ed inciso sulla spigliatezza e tranquillità dei calciatori. Il Sassuolo d’altronde non era un avversario facile ed alla fine il risultato è arrivato. Ottima anche la gestione con l’uomo in meno. Rafa sta avvertendo le difficoltà del collega Garcia e vuole approfittarne…