Questa mattina in occasione del 36esimo anniversario della strage del treno Rapido 904 il sindaco di Napoli Luigi de Magistris deporrà intorno alle 12:50 una corona d’alloro al binario 11 della Stazione Centrale in piazza Garibaldi. Prenderanno parte alla cerimonia il Prefetto Marco Valentini e la presidente dell’associazione familiari vittime della strage rapido 904 Rosaria Manzo.

In quell’attentato, avvenuto il 23 dicembre del 1984 all’interno della Galleria degli Appennini a San Benedetto Val di Sambro, ci furono 16 morti e 267 feriti. Il treno era partito dalla stazione centrale di Napoli e diretto a Milano, quando intorno alle 19:08, fu dilaniato da un’esplosione violentissima. Le vittime più giovani furono Giovanni De Simone di 4 anni e Anna De Simone di 9. Dai processi e dalle relazioni della Commissione parlamentare d’inchiesta è emerso essersi trattato di una strage la cui ideazione ed esecuzione erano state il frutto di un intreccio di interessi e legami coinvolgenti, a vario titolo, criminalità organizzata comune e criminalità mafiosa.