Nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo gli assessorati alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità – Monica Bonanno e Francesca Menna – hanno presentato l’iniziativa “Un cappotto per chi è in difficoltà”. N’Sea Yeat – associazione ideatrice del progetto e autrice di campagne di sensibilizzazione per il riciclo della plastica come #Prendi3 – ha realizzato appendiabiti ecologici con lo scopo di promuovere donazioni spontanee di indumenti per persone in difficoltà economiche e senzatetto.

Il primo appendiabito sarà collocato nella sede della Comunità di Sant’Egidio in Via Gianturco 97  IV municipalità mercoledì 19 alle ore 15: lì dove Dario Catania, Presidente di N’Sea Yeat, ha illustrato i punti salienti e le finalità del progetto. “Questa iniziativa vuole unire il sociale all’ambiente” dice Catania “le cose si possono fare insieme. A Napoli esiste una sinergia tra diverse realtà: il Comune come istituzione, la comunità di Sant’Egidio e noi come associazione ambientalista”.

Sarà un attaccapanni itinerante” fa sapere l’Assessora Mennasi possono lasciare abiti in ottime condizioni e la cosa più interessante è che anche le persone che riceveranno indumenti lasceranno qualcosa: un pensiero, una frase per ricambiare il gesto