A Napoli il tesoro più ricco al mondo

Il tesoro di San Gennaro è incontestabilmente il più importante e antico esistente al mondo, surclassando per sontuosità anche quello della corona inglese. Composto da 21.000 opere di inestimabile valore, è stato costituito nel corso di sette secoli grazie a doni di papi, re, imperatori, regnanti, uomini illustri, gente comune ma soprattutto dai sovrani Borbonici che, come i loro sudditi, erano devotissimi al Santo. Tra queste, una croce con 13 brillanti e 13 rubini donata da Carlo di Borbone all’inizio del nuovo Regno e il calice d’oro e pietre preziose del 1761, opera di Michele Lofrano offerto dal re Ferdinando IV.

San gennaro.jpg2

Nel 1769 l’orafo Michele Dato lavorò il famoso collare di San Gennaro composto da 13 maglie in oro massiccio tempestato di 700 diamanti, 276 rubini e 92 smeraldi, al quale – come se non bastasse – i Re e le Regine di Napoli che si succedettero hanno aggiunto croci, verghette, pendenti e persino anelli, tutti rigorosamente incastonati di diamanti, zaffiri e smeraldi facendola divenire la collana più preziosa al mondo. Una croce con 106 brillanti e 6 zaffiri fu donata da Maria Carolina d’Austria nel 1775 e un’altra con 63 diamanti dalla regina Amalia di Borbone nel 1793.

San gennaro

Il pezzo forte del tesoro resta però  una mitria vescovile in oro e argento con 3.890 gemme, tra cui spiccano 3.328 diamanti, 198 smeraldi e 168 rubini. Ma c’è un ulteriore primato: il tesoro di Napoli vanta sette secoli di storia ininterrotta senza aver mai conosciuto spoliazioni, dispersioni o vendite. Un furto, in verità, c’è stato ma solo al cinema con l’esilarante film di Dino Risi Operazione San Gennaro (1967) nel quale il colpo grosso andò tuttavia a vuoto. Peccato che un museo che potrebbe candidarsi a essere riconosciuto come uno dei luoghi più visitati al mondo non sia supportato da una attenta e continua promozione. Per chi volesse visitarlo l’indirizzo è via Duomo, 149, Napoli.

Ulteriori informazioni sul sito internet: www.museosangennaro.it .

Jerry Sarnelli

Il direttore Paolo Jorio per la riapertura del Museo del Tesoro di San Gennaro e del Museo Filangieri.

Gepostet von Napoliflash24 am Samstag, 13. Juni 2020

Stasera parliamo dei nostri gioielli: il Museo del Tesoro di San Gennaro e il Museo Civico Gaetano Filangieri, con il direttore Paolo Jorio.

Napoliflash24 presenta l'appuntamento sulla nostra pagina Facebook, per parlare con un ospite ogni sera diverso e confrontarci su tematiche che riguardano Napoli e la Campania. Stasera parliamo dei nostri gioielli: il Museo del Tesoro di San Gennaro e il Museo Civico Gaetano Filangieri, con il direttore Paolo Jorio, intervistato da Raffaele Cofano.

Gepostet von Napoliflash24 am Montag, 1. Juni 2020