Il Viminale è intervenuto sull’emergenza lenzuola all’ospedale Cardarelli, situazione che ha provocato un rallentamento all’attività così, nel pomeriggio di oggi, è stato consegnata biancheria monouso nei reparti. In tutto nel capoluogo campano sono arrivati 2.500 completi letto più 500 lenzuola.


Oggi, anche grazie all’intervento del ministero, stanno lentamente tornando alla normalità tutte le attività ospedaliere, fanno sapere dalla direzione sanitaria del nosocomio napoletano. “Le attività di ricovero ordinarie – spiega Paradiso – erano ripartite già ieri pomeriggio. Abbiamo ricevuto dalla ditta che se ne occupa le forniture di lenzuola per i reparti e le sale operatorie, quindi stamattina tutte le attività dell’ospedale si svolgono regolarmente”. Ieri mattina a seguito dello sciopero degli addetti dell’American Laundry, la ditta che si occupa della lavanderia dell’ospedale colpita da interdittiva antimafia, il Cardarelli aveva differito in via prudenziale i ricoveri non urgenti per evitare di trovarsi a corto di lenzuola. Stamane il Viminale aveva disposto l’invio di 2500 lenzuola dal Centro assistenza di pronto intervento (Capi) del ministero dell’Interno di Capua, carico atteso per il pomeriggio.