“Chi dà uno schiaffo a una donna è uno stronzo”: sono state parole dure quelle pronunciate dal pulpito da Don Antonio Loffredo, durante i funerali di Fortuna Bellisario, la mamma di 3 figli uccisa per gelosia dal marito al temine di un litigio. Frasi che difficilmente si potranno dimenticare e che questa mattina hanno riempito le navate della chiesa di San Vincenzo nel Rione Sanità gremita per le esequie della donna. “Alle donne dico: se siete in difficoltà, denunciate. Fortuna è l’angelo volato nel cielo e da lassù deve vegliare sui figli. Il pensiero in questo momento va ai suoi tre ragazzi e al loro futuro“ ha poi detto don Antonio durante l’omelia.

Intanto Vincenzo Lopresto, 41 anni, rimane in carcere con l’accusa di omicidio volontario. Il marito della donna dopo averla picchiata l’ha colpita con una stampella ortopedica e ha chiamato il 118, ammettendo di averla aggredita durante un violento litigio, scoppiato perché temeva che la moglie non lo amasse più. L’episodio è accaduto il 7 marzo scorso in un appartamento di corso Mianella, quartiere alla periferia nord di Napoli, mentre i figli si trovavano fuori con la nonna.