Sarà aperto al pubblico a partire da venerdì prossimo 21 febbraio dalle ore 14 alla Mostra d’Oltremare lo Sport Expo, official partner della manifestazione e cuore pulsante di una tre giorni a tutto running. Tanti gli espositori presenti, fino alle 20 di sabato 22 febbraio, che porteranno in vetrina a Napoli aziende locali, nazionali, istituzioni pubbliche, enti sportivi ed associazioni di beneficenza con tante novità riguardanti il mondo dello sport, del turismo e del tempo libero. 

Domenica 23 febbraio, poi, il clou della manifestazione, con l’evento podistico più importante della città, la Napoli City Half Marathon, che prevede la partecipazione di oltre 6 mila gli atleti.

Non mancheranno allo Sport Expo presentazioni e seminari, ma anche aree a disposizione dei visitatori. Nel mondo di Napoli Running la possibilità di scoprire i segreti della Napoli City Half Marathon e le prossime iniziative come il Bosco in Rosa in collaborazione con il Real Bosco di Capodimonte e la Sorrento Positano. Official Nutritional Partner della manifestazione è Ventura che avrà un’area a lei dedicata. In quello della mobilità i veicoli presentati da RRG – Renault Filiale di Napoli, official partner auto con grande attenzione all’ecosostenibilità. 

Nello sport abbigliamento, benessere, salute, e tutte le aziende che hanno sposato il progetto della Napoli City Half Marathon con lo stand di R’ush official partner della manifestazione. Tanta anche la solidarietà con le Charity di Sport senza Frontiere, dell’ospedale Santobono, l’apecar della Bottega dei Semplici pensieri, la Casa di Matteo. 

Infine l’isola della Legalità con le 27 istituzioni che contribuiscono al Secondo Trofeo Napoli conCorre per la legalità in cui il testimonial diventa l’articolo 53 della Costituzione e il messaggio di legalità economica che riguarda tutti. Ricco il programma delle manifestazioni: dalla presentazione del Percorso alla musica dal vivo. E ancora presentazioni di libri, degli élite runners, dagli sponsor alle tavole rotonde sul running in Italia a cura di Runner’s World Italia.