A prescindere dalle misure previste da Dpcm o da provvedimenti regionali, domani lo storico caffè Gambrinus, non aprirà.
   

Sono allo stremo delle mie possibilità – dice Antonio Sergio, tra i proprietari dello storico caffè in piazza del Plebiscito a Napoli scelto anche dai Capi di Stato in visita in città – con le limitazioni previste, non possiamo andare avanti. Abbiamo deciso di chiudere indipendentemente da misure nazionali e regionali – aggiunge – Abbiamo messo in cassa integrazione, per la prima volta nella storia del Caffè, 15 dipendenti, ma ce ne sono altri 30 da pagare. Non ce la facciamo“.