Uno scialbo 0-0 come se ne vedono raramente al San Paolo; il Napoli palesemente condizionato dal risultato pazzesco maturato ad Istanbul (rimonta Besiktas da 0-3 a 3-3 ai danni del Benfica) viene imbrigliato dalla attenta formazione ucraina e non riesce a vincere davanti ad un pubblico deluso. Tra due settimane si vola a Lisbona, agli azzurri il privilegio di avere a disposizione due risultati su tre.
REINA 5: in una serata tranquilla si “inventa” un’ uscita da brividi che poteva spezzare le gambe al Napoli. Nel finale sembra sfidare il pubblico perdendo tantissimo tempo invece di accelerare le operazioni di ripresa del gioco.
HYSAJ  5,5: inizia col piglio di chi vuol spaccare il mondo, poi la squadra inizia ad ignorare la fascia destra e scompare per riapparire nella ripresa ma senza costruire sull’asse con Callejon nulla di buono.
ALBIOL  6: qualche errore di troppo in occasione di alcuni passaggi in uscita davvero semplici. Ma tornava dopo due mesi e la sua presenza comunque si è sentita. Bentornato!
KOULIBALY 7: è uno spettacolo vederlo giocare, praticamente insuperabile, suona la carica nella ripresa con degli interventi di assoluta spettacolarità ed efficacia. La squadra però non lo segue …
GHOULAM 6: finalmente si rivede in continua propulsione offensiva ma le sue scorribande servono spesso soltanto a collezionare calci d’angolo.
ZIELINSKI 6: buona partita sotto il profilo tattico, corre tanto ed occupa sapientemente gli spazi. Ma nessuna accelerazione, nessuno spunto. Esce per far spazio nel finale ad ALLAN s.v.
 
DIAWARA 5: partita opaca per il ragazzo guineano che sbaglia molti appoggi e sembra immalinconirsi nel grigiore generale.
HAMSIK 6: si accende quasi mai ma è l’unico ad avere una certa voglia di cambiare la storia della notte; bella una sua conclusione nella ripresa prontamente respinta in bello stile da Rudko.
INSIGNE 5: inciampa goffamente mentre si avviava verso la porta avversaria, poi ci prova insistentemente con deboli conclusioni dalla distanza. Dopo essersi sbloccato ad Udine adesso a Lorenzo tocca superare quello che sembra un invalicabile ostracismo da parte dei napoletani, che lo hanno sostenuto con degli applausi guidati ma non sentiti veramente. Insigne-tifosi azzurri: un feeling mai nato! Esce per GABBIADINI 6,5 che entra con convinzione, batte subito una punizione da fuori e si procura da solo due occasioni che per poco non regalano la vittoria ai partenopei. Magari fosse entrato prima…
MERTENS 5: che non è una prima punta lo sanno anche le pietre, ma contro la Dinamo Dries è davvero imperdonabile. Non sfrutta due occasioni che andavano finalizzate con cattiveria e finisce col diventare spettatore nel secondo tempo. Quanto ci manca il belga versione “laterale imprendibile e sgusciante”… Entra GIACCHERINI s.v. la domanda è: perché?
CALLEJON 5: ha bisogno di ricaricare le batterie, chi l’ha visto?
SARRI 5: aldilà delle motivazioni derivate dalla incredibile serata turca, è un Napoli che sembra privo di idee. L’assenza di Milik ha prodotto un effetto domino sul rendimento di tutti i singoli azzurri; magari sarebbe stato più opportuno provare delle soluzioni tattiche diverse, il gioco sembra essere fin troppo prevedibile. Ma siamo convinti che il toscano saprà trovare il bandolo della matassa e la squadra tornerà a vincere e convincere.