27-30 settembre 1943: Napoli fu la prima città in Europa a liberarsi, con una rivolta di popolo partigiana, dall’occupazione nazifascista. L’insurrezione iniziò dalla Masseria Pagliarone, al Vomero, e poi si estese in tutti i quartieri della città. A capo della ribellione anche bambini e donne”: così, in un post su Facebook, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

Dedico l’orgoglio partenopeo di così solide radici a due martiri di quelle giornate che ci hanno fatto meritare la medaglia d’oro al valor militare: Gennarino Capuozzo e Maddalena Cerasuolo. W Napoli antifascista!”, ha concluso il primo cittadino.