Condannato a 9 anni di reclusione l’ortopedico Paolo Iannelli, ex primario presso dell’ospedale Cardarelli, sospeso dall’incarico. Oggi la prima sezione penale del Tribunale di Napoli ha emesso la sentenza nei confronti del dirigente medico, imputato nel processo sui pazienti dirottati dal presidio pubblico alla clinica privata Villa del Sole.

Le ipotesi di reato a suo carico sono di associazione per delinquere e concussione, per aver “dirottato” pazienti dall’ospedale Cardarelli, di cui era primario, verso la prestigiosa clinica Villa del Sole di via Tasso, a Napoli. La condanna decisa dai giudici è maggiore di 12 mesi rispetto alla richiesta avanzata dal PM Henry John Woodcock. Nel dettaglio, a Iannelli sono stati contestati i reati di associazione per delinquere, 91 episodi di falso, 19 concussioni e due truffe, nonostante l’ortopedico abbia sempre sostenuto la propria estraneità alle accuse dei giudici.

Il Tribunale ha condannato anche Marco Chiantera a 2 anni e 8 mesi. Per lui il pm aveva proposto l’assoluzione. Disposta l’assoluzione per Massimiliano Mandato, così come da richiesta del pm. Prescrizione infine per Marco Von Arx, ex amministratore di Villa del Sole, imputato per truffa.