Ha dell’incredibile ciò che è successo nel centro di Napoli, precisamente nel Borgo Sant’Antonio Abate. Una baby gang, costituita da diversi ragazzini, ha costretto 5 agenti di polizia ad indietreggiare a causa dei ripetuti lanci di petardi e legname. Impegnati nel mettere da parte pezzi d’albero per il “fuocarazzo di Sant’Antuono” il 17 gennaio, i giovani non sono scappati alla vista dei poliziotti, anzi “si è verificato un assalto in piena regola alle forze di polizia” – dice Francesco Emilio Borrelli -, consigliere campano dei Verdi, al quale è stato inviato il video dell’accaduto.

“I 5 agenti di polizia sono stati costretti a indietreggiare e difendersi con gli scudi da oggetti e petardi lanciati nella loro direzione da questi ragazzini inferociti e invasati nell’indifferenza degli adulti, alcuni addirittura sorridenti di fronte a una scena allarmante e raccapricciante al tempo stesso. I ragazzini di Borgo Sant’Antonio Abate hanno dato un assaggio di quanto pericolose possano essere le baby gang”, aggiunge poi lo stesso Borrelli.

Baby gang mette in fuga Polizia al borgo S. Antonio

#Babygang mette in fuga la #Polizia nel borgo di Sant'Antonio Abate. Una #vergogna indescrivibile. Pene severissime per tutti i protagonisti di questo assalto, famiglie comprese. (Video inviato da un cittadino)

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Samstag, 18. Januar 2020