Sarà un “Mapei Stadium” tutto esaurito e a forti tinte azzurre quello che ospiterà il delicato incontro di campionato tra Sassuolo e Napoli; importante esclusivamente per gli azzurri chiamati ad un filotto fino alla fine del torneo per riuscire nel sorpasso a quella Roma che attualmente li precede di due punti. Situazione psicologica e di forma sembrano essere appannaggio del Napoli che ha letteralmente estasiato in queste ultime uscite; un’armata con il miglior ruolino in trasferta dell’intera Serie A ed ovviamente con il miglior attacco,  che tenterà partita dopo partita, di riuscire ad evitare quella antipatica partita dei preliminari in piena estate.
Certo il Sassuolo non starà a guardare e cercherà come sempre, quando affronta la formazione partenopea, di mettere i bastoni tra le ruote, puntando soprattutto sul pericoloso tridente offensivo composto da Berardi, Defrel (pienamente recuperato) e Ragusa.
Mister Sarri non dovrebbe presentare novità rispetto a quella che è stata la formazione delle ultime due uscite con Strinic in luogo di Ghoulam (sembra dare più equilibrio il croato e l’algerino è già bello che andato), ed Allan confermato al fianco di Hamsik (che stringerà i denti ma vuole esserci) e Jorginho. Avanti neanche a dirlo quello che è stato ormai ribattezzato “il tridente leggero” con Mertens e Callejon a fare compagnia a Lorenzo Insigne, fresco di firma fino al 2022 che lo consegnerà alla storia presumibilmente come bandiera azzurra. Avanti Napoli, alla conquista di Reggio Emilia!

A proposito dell'autore

Marco Silva

Post correlati